Tunnel di carta

Quando un buco nella montagna diventa fonte d'ispirazione letteraria, il senso d'inquietudine prende il sopravvento. Per rendersene conto, basta leggere il racconto "Il tunnel", di Friederich Dürrenmatt.

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 settembre 2010 - 12:12
Raniero Fratini, swissinfo.ch

È l'incubo del tunnel che non finisce mai, il sapore di tomba della galleria. Ma tra gli autori svizzeri c'è anche chi esorcizza queste sensazioni inventandosi, ad esempio, un tunnel afrodisiaco, dall'aria che fa bene. (Servizio di Raniero Fratini, RSI)

Tunnel di carta

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo