Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Natura su misura

Il gruppo è nato per contrastare la nascita di zone completamente protette intorno ai laghi

(Keystone Archive)

Nasce "Aqua nostra", l'organizzazione ambientalista per l'uomo e le sue necessità. Un gruppo che vuol combattere i "fondamentalismi" ecologici.

Unire la difesa degli interessi economici e sociali dell'uomo alla necessità di preservare una vita armoniosa: è quanto si prefigge Aqua Nostra Svizzera, un'associazione apolitica e indipendente lanciata ufficialmente giovedì a Berna. L'organizzazione si propone implicitamente come alternativa a WWF e Pro Natura, le principali organizzazioni ambientaliste svizzere.

Il comitato provvisorio, dominato da esponenti dei partiti borghesi, è presieduto dal consigliere nazionale Serge Beck (LIB/VD), assistito dai vicepresidenti Filippo Lombardi (PPD/TI) e Hermann Weyeneth (UDC/BE).

Un'altra protezione della natura

"Aqua Nostra Svizzera intende rappresentare tutti gli amici della natura che ne difendono uno sviluppo sostenibile al servizio dell'uomo", ha esordito Olivier Rostan, ex presidente della sezione vodese «Aqua Nostra tre laghi». La neonata associazione prende il via da gruppi sorti negli ultimi quindici anni nella Svizzera romanda. In seguito - ha aggiunto Rostan - nasceranno altre sezioni nel resto del paese.

Tra gli scopi principali dell'associazione, figura quello di garantire all'uomo una vita in armonia con la natura. "Per fare ciò bisogna - ha indicato Jean-Pierre Zingg, presidente della Federazione Svizzera Motonautica - bisogna contrastare la lobby delle organizzazioni ambientaliste, e dare voce a chi non considera la natura solo come una riserva o un museo".

Il nostro movimento - ha precisato da parte sua Lombardi - vuole riscoprire la vera ecologia: «La natura senza l'uomo è come una casa vuota, non ha alcun senso. Chiediamo di poter partecipare, allo stesso modo e sullo stesso livello delle organizzazioni ambientaliste, ai processi decisionali e alle consultazioni».

Contrastare i "fondamentalisti"

Per i rappresentanti di Aqua Nostra Svizzera, le autorità federali, in particolare l'Ufficio federale dell'ambiente, delle foreste e del paesaggio (UFAFP), non devono prestare ascolto solo alle organizzazioni ambientaliste «fondamentaliste», ma dare peso anche ad altre opinioni. Aqua Nostra Svizzera chiede di poter anch'essa disporre, come gli ambientalisti, del diritto di ricorso accordato alle associazioni.

Lo sviluppo duraturo, tanto decantato dagli ecologisti, «può essere assicurato solo con un ampio consenso, tenendo conto dei differenti punti di vista», ha aggiunto Lombardi.

Un chiaro esempio, ha indicato il consigliere agli stati vallesano Simon Epiney (PPD), è quello della Convenzione delle Alpi, che è inaccettabile per più motivi. «Sotto l'influsso del UFAFP degenererà in uno strumento di addomesticamento delle regioni di montagna». La Convenzione, ha aggiunto Epiney, pretende di proteggere le Alpi, «ma in realtà soffoca il mondo alpino con la pesantezza dei suoi protocolli».

Aqua Nostra Svizzera riunisce, oltre a rappresentanti degli sport acquatici, anche albergatori, cavallerizzi, aviatori, automobilisti sportivi, proprietari di boschi, pescatori, cacciatori, raccoglitori di funghi e guardaboschi

swissinfo e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×

In evidenza