Prospettive svizzere in 10 lingue

Neutrini e velocità della luce: il CERN respinge critiche

(Keystone-ATS) Il direttore generale del CERN Rolf Heuer, in un incontro con i media oggi a Ginevra, è tornato sull’esperimento che ha visto i neutrini superare la velocità della luce. Ha respinto le critiche affermando che la reputazione del laboratorio è fuori questione.

“Abbiamo proceduto in modo corretto, prima la pubblicazione scientifica, in seguito l’informazione ai media poi il seminario”, ha affermato Heuer. Il CERN è stato criticato per aver portato a conoscenza del vasto pubblico informazioni non corroborate da un’altra esperienza. “Ad ogni modo l’informazione sarebbe finita in internet attraverso i blog; era preferibile comunicare e lo abbiamo fatto in maniera prudente”, ha aggiunto.

“La reputazione del laboratorio non è in discussione; abbiamo seguito la procedura corretta e lo stesso faremo oggi. Non si può esercitare la censura su persone di scienza. Sono scettico, ma bisogna rimanere aperti”, ha affermato ancora Heuer.

Stando alle misurazioni fatte dagli specialisti durante l’esperimento Opera, i neutrini (particelle elementari della materia) hanno percorso i 730 Km della distanza Ginevra-Gran Sasso (Italia) alla velocità di 300’006 chilometri al secondo, ossia 6 km/s in più della velocità della luce.

Il direttore del CERN ha ribadito che è necessario attendere la conferma dell’esperimento da parte di un altro gruppo di scienziati. “Abbiamo diverse spiegazioni, ma non voglio fare speculazioni”, ha dichiarato, parlando a fianco del direttore di Fermilab (Chicago), Pier Oddone, e del direttore del laboratorio giapponese di fisica Atsuto Suzuki.

Pier Oddone si è detto “completamente scettico” sulla scoperta fatta al CERN. Ha precisato che il suo laboratorio spera di poter raggruppare abbastanza dati per rifare l’esperimento prima della prossima estate. Anche il giapponese Suzuki ha manifestato scetticismo sui risultati di Opera.

Articoli più popolari

I più discussi

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR