Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Niente Champions per lo Young Boys

Il Tottenham ha infranto i sogni bernesi con un perentorio 4-0. La squadra inglese passa alla fase a gironi della Champions League. Lo Young Boys deve accontentarsi dell'Europa League.

Il 3-2 conquistato in casa all'andata non è bastato ai bernesi per realizzare un sogno che avrebbe portato prestigio e denaro alla società.

Il Tottenham ha messo subito sotto pressione lo Young Boys andando in rete al 4' con Crouch, abile a sfruttare un errore della difesa bernese.

Il raddoppio – viziato però da un fallo di mano – è arrivato al 32', quando Defoe ha calciato dal limite dell'area un sinistro imprendibile.

Il 3-0 (61', di testa) e il definitivo 4-0 (78', su rigore) sono stati messi a segno ancora una volta da Crouch.

Lo Young Boys non ha nascosto la sua delusione, ma si è assunto le sue responsabilità e ha riconosciuto la superiorità dell'avversario. «Abbiamo fatto troppi errori e non abbiamo saputo dare il meglio. E questo – contro una squadra così forte – sarebbe stato indispensabile», ha dichiarato a fine partita Christoph Spycher.

«Dopo l'1-0», ha aggiunto Moreno Costanzo, «tutto è diventato molto difficile. Il Tottenham non ci ha lasciati entrare in partita. Oggi hanno giocato molto meglio che all'andata». La delusione dello Young Boys è tutta nella parole di Scott Sutter, che da ragazzino tifava proprio Tottenham: «Sono stati chiaramente più forti di noi. Ma siamo delusi. Avremmo davvero voluto arrivare in Champions League».

swissinfo.ch e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×