Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Niente da fare per Federer e Wawrinka

Al torneo di Estoril, il numero uno al mondo è stato battuto in due set (2-6 6-7) dallo spagnolo Albert Montanes (ATP 34). Anche l’avventura di Stanislas Wawrinka al torneo di Belgrado si è interrotta: il vodese è stato battuto dall’americano John Isner (ATP 21) per 7-5 7-5.

In questo periodo e alla vigilia dei tornei di Madrid e Parigi, Federer non sta sicuramente esprimendo il suo miglior tennis. Anche sabato, dopo un inizio titubante e dopo aver ritrovato un gioco accettabile, ha consegnato la vittoria nel tie-break all’iberico. È stata sintomatica l’ultima palla dell’incontro, spedita dal basilese oltre la linea di fondo.

Lo svizzero non è riuscito a trovare il ritmo della partita dopo che l’inizio era stato posticipato di quattro ore a causa della pioggia. Il basilese ha commesso 48 errori non forzati, nel primo set ha concesso tre breaks in serie e nel secondo ha poi sprecato due opportunità di togliere il servizio a Montanes.

Dal canto suo, a Belgrado, Wawrinka non è riuscito a conquistare la terza finale nel 2010. Ci ha pensato il gigante americano John Isner a sbarrargli la strada.

Il 25enne vodese ha concesso allo statunitense tre palle di break nei momenti topici della partita: sul 6-5 nel primo e nel secondo set. Isner non si è lasciato sfuggire l’opportunità, ciò che non si può affermare dello svizzero, che non ha sfruttato le sue possibilità di passare in vantaggio.

swissinfo.ch


Link

×