Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Nuovi guai giuridici per Serono negli USA

Serono è stata esclusa dalla ricerca per cinque anni negli Stati Uniti

(Keystone)

Il gruppo biotecnologico di Ginevra è di nuovo accusato negli Stati Uniti di pratiche commerciali illegali per Serostim, il farmaco anti-aids.

Una denuncia collettiva è stata presentata in Massachusetts. L'anno scorso la compagnia aveva già dovuto pagare una multa di 704 milioni di dollari.

Nuovi grattacapi giuridici per Serono: contro il gruppo biotecnologico ginevrino è stata infatti presentata negli Stati Uniti una denuncia collettiva, che ancora una volta riguarda modalità di commercializzazione del farmaco Serostim considerate illegali.

Per chiudere una vertenza analoga lo scorso anno Serono aveva dovuto versare 704 milioni di dollari (922 milioni di franchi) e la fattura questa volta potrebbe risultare ancora più salata.

La notizia, riportata dalla «SonntagsZeitung», è stata confermata all'ATS dal portavoce di Serono Bénédicte Bogh, che non ha però voluto aggiungere particolari.

Prescrizioni inutili?

La denuncia, secondo quanto afferma il settimanale zurighese, è stata inoltrata martedì scorso presso il Tribunale distrettuale del Massachusetts dall'assicuratore malattia americano GEHA (Governement Employees Hospital Association), il terzo più grande negli USA, e da un istituto sanitario che fa capo a un grande sindacato di New York.

I denuncianti sostengono di aver subito danni materiali a causa di attività di marketing del Serostim giudicate illegali ed ingannevoli.

In pratica il farmaco, utilizzato nel trattamento dell'aids, sarebbe stato prescritto e venduto senza che vi fosse necessità dal punto vista medico.

21 mila dollari per 3 mesi di cura

Gli indebiti guadagni conseguiti sarebbero inoltre stati utilizzati per accrescere le vendite di altri prodotti del gruppo, quali il Rebif, un medicinale per il trattamento della sclerosi a placche, e il Gonal-F, utilizzato per combattere l'infertilità.

La multa di 704 milioni di dollari imposta nello scorso ottobre a Serono dalle autorità americane - una delle più pesanti mai inflitte a un'azienda farmaceutica - aveva fatto precipitare il gruppo guidato da Ernesto Bertarelli nelle cifre rosse.

L'inchiesta, durata quattro anni, aveva permesso di dimostrare che Serono aveva versato vantaggi materiali - in contanti, ma anche in natura sottoforma di viaggi - a medici perché prescrivessero il Serostim, il cui costo - per un trattamento di tre mesi - è di 21'000 dollari (28'000 franchi).

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

106 milioni di dollari: perdita dovuta alla multa pagata negli Stati Uniti.
2,58 miliardi di dollari: cifra d'affari 2005 di Serono, + 5,2% rispetto al 2004.
565 milioni di dollari: utili netti, prima dei problemi giudiziari.
4'900 impiegati in tutto il mondo.
8 prodotti biotecnologici distribuiti in più di 90 paesi.

Fine della finestrella

In breve

Serono, la cui sede è a Ginevra, è attiva nei settori delle biotecnologie, della medicina riproduttiva e della neurologia.

Leader mondiale per i trattamenti contro l'infertilità, Serono ha una buona posizione nei settori della neurologia, del metabolismo e della crescita.

Il CEO di Serono, Ernesto Bertarelli, anche alla testa del team Alinghi, la barca svizzera che ha trionfato alla Coppa America nel 2003, da un po' di tempo sta cercando invano di vendere Serono.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×

In evidenza