Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Nuovi impulsi per la promozione economica elvetica

L'Osec, l'organizzazione per la promozione economica della Svizzera a livello internazionale, ha deciso di concentrare le proprie forze e di ottimizzare i mandati di prestazione.

L'utilizzo migliore delle sinergie consentirà segnatamente di aumentare l'efficienza a favore delle importazioni, degli investimenti e della piazza economica.

A partire dal 2008, l'Ufficio svizzero per la promozione economica, l'«Osec Business Network Switzerland», assumerà nuove funzioni per la promozione del commercio estero.

L'Osec ha annunciato venerdì di avere riunito – come auspicato dal Parlamento – sotto lo stesso tetto i mandati di prestazione per la promozione delle esportazioni, delle importazioni, degli investimenti e della piazza economica.

Maggiore efficienza

Secondo l'organizzazione, l'utilizzo migliore delle sinergie consentirà di aumentare l'efficienza della promozione dell'economia esterna.

In particolare, per meglio rispondere ai bisogni delle aziende svizzere e del Liechtenstein e migliorare la coordinazione delle attività, l'approccio al mercato e il servizio alla clientela avverrà in futuro tramite quattro responsabili regionali.

Inoltre, conformemente a quanto recentemente deciso dal Consiglio Nazionale e dal Consiglio degli Stati, a partire dal 1° gennaio 2008 l'Osec gestirà anche il mandato di promozione delle importazioni, parte del mandato di promozione degli investimenti nei paesi in via di sviluppo e in transizione nonché il mandato di promozione della piazza economica elvetica all'estero.

Queste misure dovrebbero garantire, secondo l'Osec, «una maggiore efficienza e forza d'urto della promozione dell'economia esterna».

Mercati emergenti

Secondo Daniel Küng, CEO dell'Osec Business Network Switzerland, «queste novità andranno a vantaggio delle aziende svizzere e del Liechtenstein, aiutandole a sviluppare le loro attività all'estero in modo ancora più efficace, semplice e veloce».

Dal 2008, inoltre, l'Osec intende rafforzare le proprie attività nei mercati in crescita: «riceviamo molte richieste da parte dei nostri clienti per questi paesi e desideriamo quindi rispondere in modo ottimale ai loro bisogni», ha sottolineato Küng.

Swiss Business Hubs

Dal 1° gennaio 2008, dunque, l'Osec punterà in particolare sulla divisione «Mercati Globali», diretta da Stephan Oetiker e completata da quattro nuovi responsabili regionali, ubicati in Svizzera, negli USA, a Dubai e a Singapore.

La nomina di questi nuovi responsabili regionali coincide con un rafforzamento dei mercati strategici, poiché tre di questi nuovi responsabili opereranno direttamente dagli Swiss Business Hubs, che nel contempo dirigeranno.

Gli Swiss Business Hubs, ubicati perlopiù presso le ambasciate e i consolati svizzeri in loco, sono gestiti congiuntamente dal DFAE e dall'Osec.

swissinfo e agenzie

OSEC

Sin dalla sua costituzione nel 1927, l'Osec Business Network Switzerland è un'associazione di diritto privato incaricata di promuovere le esportazioni. È stata fondata in quanto organizzazione di autoassistenza all'economia svizzera d'esportazione.

L'Osec ha circa 7'000 clienti, di cui 1'300 sono membri. Le piccole e medie aziende (PMI) di tutti i settori e cantoni costituiscono ben il 90% dei soci dell'Osec. Gli altri soci sono formati da grandi aziende, organizzazioni economiche, camere di com-mercio e corporazioni di diritto pubblico.

I 75 collaboratori dell'Osec – suddivisi tra le sedi di Zurigo, Losanna e Lugano – generano una cifra d'affari annua di circa 25 milioni di franchi.

Fine della finestrella

Nuovo management

Dal 1° gennaio 2008 l'Osec avrà una nuova struttura direttiva:

- Daniel Küng, CEO
- Stephan Oetiker, Mercati Globali
- Martin Rahf, Marketing
- Thérèse Künzli, Fiere
- Lucia Döbeli, Partner Management
- Franz Steiger, Management Services
- Development Services (da definire).

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×