Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Olimpiadi: nuovo oro per la Svizzera

Tanja Frieden a pochi metri dall'oro

(Keystone)

Secondo oro per la Svizzera ai Giochi di Torino: Tanja Frieden è la prima campionessa olimpica del boardercross femminile.

Seconda fino a 50 metri dall'arrivo, ha saputo approfittare di un errore della sua avversaria largamente in vantaggio.

La svizzera Tanja Frieden si è aggiudicata la medaglia d'oro nel boardercross, nuova disciplina olimpica, venerdì ai Giochi olimpici invernali in corso di svolgimento a Torino.

"È incredibile, non riesco ancora a crederci", urla la neo-campionessa olimpica appena scesa dal podio. "La scorsa notte non sono neppure riuscita a dormire", confessa Tanja, ancora incredula per quanto successo.

Per la Svizzera si tratta della quarta medaglia a questa edizioni dei Giochi, la seconda del metallo più prezioso.

Da notare che anche Tanja Frieden, come gli altri tre medagliati svizzeri (Bruno Kernen, Martina Schild e Maja Pedersen-Bieri) proviene dal canton Berna.

Una coppia...d'oro

Finora la bernese non aveva ottenuto grandissimi risultati: quinta ai campionati del mondo del 2003 e vice-campionessa d'Europa nel 1999.

Domiciliata a Thun, la nuova campionessa olimpica (174 cm d'altezza per 75 kg) è insegnante di snowboard. I suoi cibi preferiti sono riso, spinaci e sushi. Per caricarsi prima delle gare ascolta Chili Sound e Morcheeba.

Ma la vera forza Tanja Frieden la trova nell'amore : è infatti sentimentalmente legata all'americano Seth Wescott, vincitore giovedì dell'oro olimpico nel boardercross maschile.

"Da quando corriamo in Coppa del mondo, abbiamo sempre desiderato essere sul podio assieme. E che ciò sia avvenuto proprio alle Olimpiadi è incredibile", ha detto la neo-campionessa.

Anche un diploma olimpico per la Svizzera

Nella località piemontese di Bardonecchia, la 30enne bernese ha approfittato della caduta della grande favorita, l'americana Lindsey Jacobellis, in testa fino a 50 metri dall'arrivo prima di perdere l'equilibrio su uno degli ultimi salti.

La statunitense è comunque riuscita a difendere almeno l'argento dall'attacco della canadese Dominique Maltais, medaglia di bronzo.

Per la Svizzera Anche un diploma olimpico grazie a Mellie Francon, che ha vinto la finale per il 5° posto. Ha chiuso invece all'11° rango l'altra elvetica, anche lei originaria di La Chaux-de-Fonds (Neuchatel), Olivia Nobs.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

Risultati boardercross femminile:

Oro: Tanja Frieden (SUI)
Argento: Lindsey Jacobellis (USA)
Bronzo: Dominique Maltais (CAN)

Le altre svizzere :

5. Mellie Francon
11. Olivia Nobs

Fine della finestrella

In breve

I primi snowboard sono stati costruiti negli anni '70 sulla base delle tavole acquatiche da surf.

Il movimento degli snowboarder è cresciuto grazie anche al legame con la scena musicale Hip Hop.

Lo snowboard è una disciplina olimpica dal 1998 (Nagano, Giappone).
A livello olimpico, lo snowboard è presente in tre discipline: halfpipe, slalom gigante parallelo e snowboardcross.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×

In evidenza