Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Oltre 645'000 svizzeri vivono all'estero

(Keystone)

I rappresentanti della Quinta Svizzera sono in continuo aumento. Nel 2006 erano 645'010.

Più del 22% di coloro che hanno diritto di voto sono iscritti su un registro elettorale e possono in tal modo esercitare i loro diritti politici.

Nel dicembre del 2006 il numero di cittadini rossocrociati residenti fuori dalle frontiere nazionali è aumentato dell'1,7% rispetto all'anno prima (+10'794 persone). In totale essi raggiungono le 645'010 unità.

Dal 2000 la comunità svizzera all'estero è aumentata di circa l'11,1%.

In totale, 460'065 cittadine e cittadini elvetici all' estero, ossia il 71,3%, sono in possesso della doppia cittadinanza.

Francia prediletta

La maggior parte dei connazionali all'estero, 390'182, pari al 60.5%, vivono in Paesi dell'Unione Europea.

La comunità svizzera più numerosa si trova in Francia (171'732 persone); segue quella in Germania (72'384), in Italia (47'012), in Gran Bretagna (27'326), in Spagna (22'680) e in Austria (13'380).

La maggiore comunità rossocrociata negli altri continenti è situata negli Stati Uniti (71'984 cittadini elvetici). In Canada gli svizzeri sono 36'374, in Australia 21'291, in Argentina 15'061, in Brasile 13'956, in Israele 12'011 e in Sudafrica 8'821.

Diritti politici

Dai dati statistici si rileva inoltre che il 58,2% delle persone svizzere adulte all'estero (esclusi gli Svizzeri nel Principato del Lichtenstein) sono donne, ossia 287'762; gli uomini sono 207'040 o il 41,8%. Le persone di età inferiore ai 18 anni sono 146'615 o il 22,9%.

Infine, 111'249 delle persone svizzere residenti all'estero si sono annunciate presso un comune svizzero per esercitare il loro diritto di voto. Il 22,48% dei 494'802 compatrioti residenti all'estero con diritto di voto esercitano attivamente i diritti politici.

swissinfo e agenzie

Dati statistici

Il primo censimento statistico degli svizzeri residenti all'estero si tenne nel 1926. Secondo tali dati, circa 284'000 cittadini svizzeri (compreso chi era in possesso della doppia cittadinanza) viveva all'estero.

Nella medesima statistica si trovano inoltre dati non confermati sul numero degli Svizzeri che vivevano fuori dalle frontiere rossocrociate in periodi precedenti: 50'000 nel 1850, 250'000 nel 1880, 330'000 nel 1895 e 374'000 prima dello scoppio della prima guerra mondiale.

In seguito alla difficile situazione economica, il numero delle persone all'estero in possesso della sola cittadinanza svizzera, salì da 110'000 nel 1926 a 232'000 nel 1938.

La seconda guerra mondiale e gli anni difficili che la seguirono videro una rapida diminuzione di questi effettivi.

Più tardi, la considerevole stabilità e la crescita congiunturale in patria trattennero parecchi Svizzeri dall'emigrare.

Dal 1964, il numero degli Svizzeri all'estero è ripreso a crescere: 354'000 nel 1980, 454'000 nel 1990 e 580'000 nel 2000.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.