‘Ndrangheta in Ticino, un altro arresto

Risiedeva da anni in Ticino, il 57enne Giovannino Mosca accusato dalle autorità italiane di associazione per delinquere di stampo mafioso e omicidio, nell’ambito dell’inchiesta “Six Towns”. L’uomo – che si è consegnato alle autorità di Pavia questo fine settimana – avrebbe avuto un ruolo di secondo piano, ma il suo caso solleva ulteriori preoccupazioni sulle infiltrazioni mafiose nel cantone a sud delle Alpi. 

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 ottobre 2016 - 15:57
swissinfo.ch e RSI (Il Quotidiano del 26.10.2016)
Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo