Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Oro e argento nello snowboard per i fratelli Schoch

Simon Schoch (a destra) si è preso la sua rivincita sul fratello Philipp (a sinistra)

(Keystone)

L'elvetico Simon Schoch si è aggiudicato la medaglia d'oro nello slalom parallelo ai Campionati del mondo di Arosa. In finale ha battuto il fratello Philipp.

Si tratta della prima medaglia d'oro della Svizzera al torneo mondiale, dopo due argenti e due bronzi.

Questa volta è toccato al fratello maggiore salire sul gradino più alto del podio. Dopo le vittorie di Philipp Schoch, 27 anni, alle Olimpiadi di Torino (2006) e di Salt Lake City (2002), la medaglia d'oro è andata mercoledì a Simon (28), il quale ha distanziato il fratellino di 28 centesimi di secondo.

«È incredibile! Oggi è un giorno magnifico», ha dichiarato Simon Schoch al termine della gara.

«In finale, non ho mai veramente pensato che correvo contro mio fratello», ha aggiunto.

Terzo si è qualificato lo sloveno Rok Flander (vincitore martedì), mentre gli svizzeri Marc Iselin e Roland Haldi sono stati eliminati rispettivamente negli ottavi di finale e in fase di qualificazione.

L'errore di Philipp

Come già successo nello slalom gigante parallelo di martedì, nella prima semifinale si sono ritrovati di fronte Rok Flander e Philipp Schoch. Grazie ad un errore dello sloveno, Schoch si è preso la sua rivincita qualificandosi per la finale.

Nell'altra semifinale, Simon Schoch (bronzo in questa disciplina ai Mondiali del 2003) si è dal canto suo facilmente imposto contro l'austriaco Andreas Prommegger.

Durante la prima delle due discese della finale, Philipp - infortunato - ha gettato al vento le sue possibilità di vittoria cadendo alla quinta porta. Nonostante una gara notevole nella seconda manche, non è riuscito a recuperare il ritardo nei confronti di Simon.

«Ho dato tutto nella prima discesa. Solamente in basso ho visto che Philipp era caduto, Nella seconda ho poi potuto gestire il vantaggio», ha indicato Simon Schoch.

Philipp, medaglia d'argento nello slalom gigante parallelo, ha forse pagato in finale gli eccessivi sforzi forniti nel corso della competizione. «È magnifico per mio fratello, sono contento per lui. Ho dato tutto, ma non è bastato. È comunque formidabile essere sul podio con Simon», ha affermato.

Donne meno brillanti

I risultati della selezione rossocrociata sono invece stati decisamente meno brillanti nello slalom parallelo femminile.

Sul podio sono finite tre austriache: nell'ordine, Heidi Neururer, Marion Kreiner e Doresia Krings.

L'elvetica Fränzi Kohli ha terminato la gara al dodicesimo posto, mentre Patrizia Kummer è stata eliminata nella fase di qualificazione.

«Se si commettono due errori su di un percorso veloce come questo, è normale che non si possa fare meglio», ha osservato Fränzi Kohli.

swissinfo e agenzie

In breve

I Campionati del mondo di swnowboard si svolgono dal 13 al 20 gennaio ad Arosa.

Per questa edizione sono presenti nella stazione turistica grigionese circa 800 atleti e allenatori provenienti da 47 paesi.

Le immagini delle gare sono ritrasmesse da 35 emittenti televisive (otto in diretta) in tutto il mondo.

Il budget della manifestazione è stimato attorno ai 5 milioni di franchi.

Fine della finestrella

Le medaglie svizzere ad Arosa

Simon Schoch, oro nello slalom parallelo.
Philipp Schoch, argento nello slalom parallelo.
Heinz Inniger, bronzo nello slalom gigante parallelo.
Philipp Schoch, argento nello slalom gigante parallelo.
Fränzi Kohli, bronzo nello slalom gigante parallelo (donne).
Sandra Frei, argento nel boardercross (donne).

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.