Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Osservatori svizzeri per le elezioni in Florida

Le schede perforate della Florida avevano fatto molto discutere durante le ultime presidenziali USA

(Keystone)

Il 5 novembre si svolgono negli USA le elezioni di mezzo termine. Le operazioni di voto in Florida saranno seguite da osservatori dell'OSCE.

Il gruppo è diretto dallo svizzero Gérard Stoudmann. Vi fa parte anche il parlamentare Andreas Gross.

Missione del tutto particolare, in novembre, per gli osservatori dell'UIDDU, l'Ufficio istituzioni democratiche e diritti dell'uomo dell'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE).

Sotto la lente degli esperti di procedure elettorali vi sarà infatti la Florida, al centro due anni fa, in occasione delle elezioni presidenziali negli Stati Uniti, di aspre polemiche.

In quell'occasione molti elettori avevano sbagliato a perforare le schede elettorali e non avevano potuto correggere l'errore. Le famose schede perforate della Florida avevano fatto il giro del mondo.

Il risultato di quello scrutinio fu contestato per settimane. Alla fine toccò alla Corte suprema americana decidere in favore di Bush.

Da quell'episodio è nata l'idea di inviare osservatori in Florida. Il gruppo è guidato dallo svizzero Gérard Stoudmann, direttore dell'UIDDU. Ne faranno parte una ventina di persone, provenienti da vari paesi europei, tra cui il parlamentare socialista svizzero Andreas Gross.

Ancora problemi in Florida

Da un punto di vista elettorale la Florida si presenta anche quest'anno come uno stato interessante e conteso. Jeb Bush, il fratello del presidente e attuale governatore, deve fronteggiare un agguerrito candidato democratico che alle primarie è riuscito a battere con solo l'1 % di voti di differenza la rivale di partito Janet Reno, ministra della giustizia durante l'amministrazione Clinton.

Anche alle primarie di quest'anno si è respirato aria da brivido e la contestazione non è mancata. Si è capito ancora una volta che l'organizzazione dello scrutinio era carente e che il personale era stato formato troppo poco. Adesso le autorità della Florida hanno intenzione di introdurre tra due anni un nuovo sistema di voto.

Andreas Gross, un osservatore esperto

Il membro della delegazione Andreas Gross ha una lunga esperienza nel campo delle missioni di sorveglianza sulle elezioni.

"Ho partecipato ad almeno 20 missioni di questo tipo, ma credo di essere la sola persona che ha osservato uno scrutinio in Russia e uno negli Stati Uniti" ci precisa durante un breve soggiorno a Washington.

"Osservare le operazioni di voto è ogni volta un'esperienza diversa" rileva Gross. "In aprile ero in Francia. Sono stato molto impressionato dal buon funzionamento del sistema".

Osservare e spiegare

In altre occasioni ha invece rilevato flagranti violazioni. "In alcuni paesi dell'ex-Unione sovietica per esempio ho scoperto persone che hanno votato 4 volte di seguito. In un seggio ho trovato 100 schede compilate un'ora prima dell'apertura," ricorda.

Il compito degli osservatori è di seguire le varie fasi del voto. "Sorvegliamo se la gente è iscritta regolarmente e se i seggi sono aperti per un periodo di tempo sufficiente. Io in genere vado a seguire le votazione in località lontane dai centri urbani " rileva il parlamentare. "Non ci limitiamo comunque solo ad osservare, ma spieghiamo anche come si fa in altri paesi".

Al termine della consultazione, gli osservatori compilano un rapporto che viene inviato alle persone interessate e alle autorità competenti. Non resta che attendere per conoscere il verdetto.

Anna Luisa Ferro Mäder, Washington

Fatti e cifre

La missione OSCE deve controllare la regolarità del voto in Florida
In occasione dell'elezione dell'attuale presidente J.W. Bush, il conteggio dei voti non aveva funzionato
La commissione internazionale controlla tutte le operazioni di voto

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×