Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Più anziani e più immigrati nella popolazione svizzera

La percentuale di anziani tra la popolazione svizzera è in continua crescita

(Keystone Archive)

Leggera crescita della popolazione in Svizzera lo scorso anno, che ha raggiunto i circa 7 milioni e 260 mila persone, co un un aumento di 54.500 unità rispetto al 2000.

Secondo i risultati provvisori, pubblicati martedì dall'Ufficio federale di statistica, la popolazione residente permanente ha raggiunto le 7 milioni e 258.500 persone. In questa cifra non sono compresi gli stagionali (25.500 in media nel 2001), i dimoranti temporanei con un soggiorno inferiore ad un anno (25.400) e le persone che figurano nel settore dell'asilo (65.800).

Immigrazione raddoppiata

Il tasso di crescita demografica ha raggiunto lo 0,8 per cento, contro lo 0,6 per cento nel 2000. Questa progressione è dovuta all'eccedenza delle nascite, ma soprattutto a quella migratoria. Quest'ultima, con 47.000 persone, è praticamente doppia rispetto al 2000.

L'aumento dell'immigrazione in Svizzera è dovuto per il 29,1 per cento al ricongiungimento familiare e per il 12,3 per cento alle entrate di coniugi di cittadini svizzeri. L'immigrazione legata direttamente al mercato del lavoro rappresenta il 26 per cento. Il resto è dovuto a motivi di studio, permesso di soggiorno umanitario o trasformazione del permesso stagionale in annuale o di domicilio.

Sempre meno bebé

Il numero delle nascite è nuovamente diminuito, da 78.458 nel 2000 a circa 73.500. Questa tendenza rigurda sia gli Svizzeri che gli stranieri. il numero dei decessi è nettamente diminuito per la prima volta da dieci anni: 62.528 nel 2000, contro 60.500 nel 2001. L'eccedenza delle nascite è dunque di 13.000 unità.

Il numero delle naturalizzazioni nel 2001 non è aumentato rispetto al 2000, ma con 27.600 casi è risultato tre volte superiore a quello del 1991. Grazie alle naturalizzazioni, il numero dei cittadini svizzeri è aumentato dello 0,3 per cento. La popolazione residente permanente straniera ha raggiunto quota 1.459.100 persone, con un aumento di 34.700 unità (più 2,4 per cento) rispetto all'anno prima.

Anziani in crescita

L'invecchiamento della popolazione residente è proseguito anche negli ultimi anni. La fascia dei 65.enni e delle persone più anziane è aumentata dal 14,6 per cento nel 1990 al 15,5 per cento nel 2001.

Nello stesso periodo, la fascia dei giovani di meno di 20 anni è scesa dal 23,4 per cento al 22,9 per cento e quella tra i 20 e i 39 anni dal 31,2 per cento al 28,6 per cento.

Chi cresce e chi diminuisce

Nel 2001, i cantoni che hanno presentato tassi di crescita della popolazione residente superiori alla media svizzera (0,8 per cento) sono stati nove, con in testa i tre cantoni di Svitto (più 2,1 per cento), Zugo (più 1,6 per cento), e Zurigo (più 1,3 per cento). Nel 2001, cinque cantoni hanno presentato una diminuzione della popolazione: al primo posto vi è Uri con una diminuzione dello 0,8 per cento, seguito da Appenzello Esterno (meno 0,5 per cento), Sciaffusa (meno 0,2 per cento), nonché Basilea Città e Glarona (con ognuno una diminuzione dello 0,1 per cento).

Circa il 38,6 per cento della popolazione risiede nei cantoni di Zurigo, Berna e Vaud. Zurigo, che è quello che presenta la maggiore densità di popolazione, alla fine del 2001 ha raggiunto i 1.227.900 abitanti (16,9 per cento della popolazione della Svizzera). Ad Appenzello Interno, che è il cantone più piccolo, risiedono circa 15.100 persone (0,2 per cento).

swissinfo e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.