Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Pil giù di oltre il 2% nel 2009

Le previsioni congiunturali per la Svizzera si offuscano sempre più. Per l'anno in corso la Segreteria di Stato dell'economia (Seco) si attende a un calo del Prodotto interno lordo del 2,2%.

La recessione dovrebbe risultare più severa di quanto supposto finora, sottolinea in un comunicato la Seco, che ha rivisto al ribasso le sue previsioni: dal -0,8% di dicembre al -2,2% di oggi.

Impulsi particolarmente negativi giungeranno dalle esportazioni (sia di merci che di servizi) e dagli investimenti in beni d'equipaggiamento delle imprese, sottolineano gli esperti.

La recessione avrà effetti tangibili soprattutto sul mercato del lavoro. Stando alle previsioni, il tasso di disoccupazione si fisserà in media annuale al 3,8% nel 2009 e al 5,2% nel 2010.

Se la crisi finanziaria internazionale dovesse stabilizzarsi nel corso dell'anno, indica la Seco, l'economia svizzera potrebbe godere di una leggera crescita (+0,1%) a partire dall'anno prossimo.


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×