Berna "capitale mondiale" della democrazia nel 2020

A Berna, capitale della Svizzera, nel 2020, per quattro giorni, si riuniranno esperti, politici e attivisti provenienti da tutto il mondo, per partecipare ai lavori del Global Forum on Modern Direct Democracy. © Marcel Bieri

La città di Berna ospiterà l'anno prossimo il nono Forum mondiale per la democrazia diretta moderna. Lo hanno annunciato le autorità comunali della capitale svizzera.

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 marzo 2019 - 07:00
swissinfo.ch/dos,urs

La nona edizione del Global Forum on Modern Direct Democracy si terrà dal 23 al 26 settembre 2020. Nella città elvetica, il cui centro storico fa parte del Patrimonio mondiale dell'Unesco, sono attesi circa 500 partecipanti provenienti da oltre 50 paesi, che discuteranno delle migliori pratiche partecipative nell'era moderna.

Contenuto esterno

Nonostante che, con i suoi circa 135mila abitanti, sia di modeste dimensioni, rispetto ad altre città che hanno ospitato precedenti edizioni del Global Forum (come Roma, Seul o San Francisco), in qualità di centro della democrazia diretta svizzera, Berna è ben piazzata per accogliere tali discussioni, ha sottolineato il sindaco Alec von Graffenried.

"La conferenza e i suoi obiettivi si inseriscono perfettamente nella capitale svizzera, con la sua tradizione di democrazia diretta e i suoi continui sforzi per ampliare la partecipazione popolare", ha osservato. D'altra parte, "l'evento sarà l'occasione per Berna di porsi in prima linea negli sforzi internazionali per promuovere la democrazia diretta".

Alec Von Graffenried ha aggiunto che la democrazia diretta è un modello politico di successo, ma può anche creare confusione e incertezza, come dimostra il referendum britannico del 2016 sull'abbandono dell'Unione europea. "L'esempio del voto sulla Brexit mostra le possibilità e i rischi della partecipazione dei cittadini al processo decisionale politico", ha dichiarato il sindaco di Berna.

Contenuto esterno

Un periplo quasi completo

Oltre a discutere del funzionamento della democrazia diretta in Svizzera a livello nazionale, regionale e locale, il forum si occuperà anche di questioni come il federalismo, gli strumenti di democrazia diretta e la partecipazione dei cittadini.

Bruno Kaufmann, co-presidente e co-fondatore del Global Forum, ricorda che la prima edizione di questo forum internazionale ha avuto luogo nella città svizzera di Aarau, nel 2008. Tornerà in Svizzera dopo un viaggiato in quasi tutti i continenti: Asia, America del Nord e del Sud, Africa ed Europa.

"Il mondo è cambiato molto in questi 12 anni. Un tempo il sistema svizzero era considerato una curiosità. Ora è considerato un punto riferimento", ha detto Bruno Kaufmann.

L'esperto ha aggiunto che la democrazia è avanzata non solo in Svizzera. Nell'ultimo decennio anche altri Paesi hanno sviluppato idee innovative di cui la Svizzera può beneficiare.

Kaufmann ha sottolineato l'esigenza per la Svizzera di aumentare la trasparenza, di coinvolgere i cittadini stranieri nella politica e introdurre la digitalizzazione nelle procedure di voto.

Il Global Forum annuale sarà sostenuto anche dalla Fondazione svizzera per la democrazia e da Democracy International.

Dopo l'edizione dello scorso anno a Roma, dove è stata lanciata una Magna Charta per un'alleanza globale di città, quest'anno il Global Forum si svolgerà a Taiwan dal 2 al 5 ottobre, prima di arrivare a Berna nel 2020.


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo