Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Governo vallesano, niente ballottaggio

I candidati che domenica hanno raccolto meno consensi nell'elezione per il rinnovo del governo cantonale hanno deciso di ritirarsi. Il Consiglio di Stato vallesano è così eletto tacitamente.

Ormai è ufficiale: per la prima volta nella storia del Vallese, una donna accede all'esecutivo. La socialista Esther Waeber-Kalbermatten è infatti stata eletta tacitamente.

I quattro candidati che domenica avevano registrato il minor numero di consensi hanno infatti deciso di gettare la spugna. Lunedì hanno rinunciato a ripresentarsi l'ecologista Marylène Volpi Fournier e la cristiano-sociale Graziella Walker. Martedì mattina è poi stato il turno dell'indipendente Eric Felley e del rappresentante dell'Unione democratica di centro Franz Ruppen.

Al primo turno nessuno era riuscito a superare la maggioranza assoluta. Grazie a queste rinunce vengono eletti, oltre a Esther Waeber-Kalbermatten, il consigliere di Stato uscente Jean-Michel Cina (Partito popolare democratico), che ha ottenuto il maggior numero di voti, i suoi colleghi di partito Maurice Tornay e Jacques Melly, nonché il radicale Claude Roch, pure lui uscente.


Link

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×