Iniziativa per il paesaggio, firme raccolte

Le sedici organizzazioni promotrici dell'iniziativa popolare «Spazio per l'uomo e la natura» (Iniziativa per il paesaggio) hanno raccolto – nel giro di un anno – 110'044 firme, consegnate giovedì alla Cancelleria federale.

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 agosto 2008 - 11:35

Per lottare contro la costante cementificazione, il testo chiede che, nei vent'anni seguenti l'eventuale accettazione della revisione costituzionale (art. 75), la superficie totale delle zone edificabili non possa essere aumentata, salvo deroghe accordate dal governo.

Per i fautori dell'iniziativa, la rapida raccolta delle firme è un «chiaro invito alla politica a voler finalmente proteggere la scarsa e non rinnovabile risorsa di terreno dall'incalzante edificazione dispersiva».

Il testo dell'iniziativa prevede inoltre il passaggio seguente: «La Confederazione e i cantoni assicurano un'appropriata e parsimoniosa utilizzazione del suolo, un ordinato insediamento del territorio, la separazione tra aree edificabili e aree non edificabili e la protezione delle terre coltivate».

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo