Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Parlamento: 120 milioni di franchi per gli asili nido

Il contributo della Confederazione alla creazione di asili nido dovrebbe ammontare a 120 milioni di franchi nel periodo 2011-2015. Questo credito, già approvato di misura dal Consiglio nazionale, è stato adottato giovedì anche dalla Camera dei cantoni.

La legge sull'aiuto finanziario all'accoglienza extra famigliare dei bambini ha una durata limitata a 8 anni e scadrà il 31 gennaio 2011. Fino a quella data la Confederazione avrà investito 190 milioni e permesso la creazione di 33 mila posti di accoglienza.

"Ma la domanda rimane forte ed è perfino aumentata di intensità", ha rilevato Christine Egerszegi, consigliera agli Stati del Partito liberale radicale, a nome della commissione. I 120 milioni accordati per gli anni 2007-2011 sono infati già esauriti e e in lista d'attesa vi sono 176 progetti, per un totale di 3700 posti.

Con 34 voti contro 2, la Camera dei cantoni ha quindi accettato di prorogare il contributo per altri 4 anni e, con 37 voti contro 2, ha approvato un credito di 120 milioni. Il consigliere federale Didier Burkhalter ha ricordato la situazione finanziaria della Confederazione, ammonendo al risparmio, ma si è ritrovato solo a voler limitare il credito a 80 milioni. La somma votata dovrebbe permettere di creare circa 25 mila posti nei prossimi anni.

Invano i "senatori" hanno auspicato, contrariamente alla Camera del popolo, che il contributo federale venga accordato non solo alle nuove strutture di accoglienza dei bambini, ma anche a quelle già esistenti e che aumentano la loro offerta di posti (almeno 10). Il dossier torna quindi al Consiglio nazionale, dove era stato accettato per un solo voto e tutto il dibattito era stato contraddistinto dal tentativo dell'UDC di affossare il progetto.

swissinfo.ch e agenzie

swissinfo.ch e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×