Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Sempre più e-voting per la Quinta Svizzera

In occasione delle votazioni federali del 26 settembre, anche i cantoni di San Gallo, Friburgo e Soletta offriranno agli svizzeri dell'estero la possibilità di votare tramite internet.

Il voto elettronico per la Quinta Svizzera era stato introdotto per la prima volta nel 2008 dal canton Neuchâtel, a titolo sperimentale. L'anno scorso anche i cantoni di Ginevra, Berna e Basilea avevano messo a disposizione questo strumento per tutti gli svizzeri dell'estero iscritti nei loro registri elettorali.

Con la prossima votazione federale del 28 settembre sulla revisione dell'Assicurazione contro la disoccupazione, anche San Gallo, Friburgo e Soletta hanno sperimenteranno per la prima volta l'e-voting. A tale scopo, i tre cantoni avevano aderito ad un progetto, denominato "Consortium voto elettronico", di cui fanno parte anche Zurigo, Argovia, Grigioni, Sciaffusa e Turgovia. Questi ultimi cantoni intendono invece introdurre il voto per internet a partire dalle votazioni federali del prossimo 28 novembre.

L'e-voting figura tra le principali rivendicazioni dell'Organizzazione degli svizzeri dell'estero per favorire la partecipazione politica della Quinta Svizzera alle decisioni politiche nazionali. Finora, già oltre 130'000 connazionali residenti all'estero si sono iscritti nei registri elettorali per prendere parte a votazioni ed elezioni federali. Il Consiglio federale non intende tuttavia autorizzare il voto elettronico già alle prossime elezioni nazionali dell'ottobre 2011. Il governo intende dare la priorità alla sicurezza e introdurre l'e-voting soltanto quando vi saranno garanzie totali in tal senso.

swissinfo.ch


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×