Navigation

Presidenziali americane: voti per corrispondenza anche dalla Svizzera

Buona parte dei circa 40 mila cittadini statunitensi residenti in Svizzera hanno votato per corrispondenza, anche se statistiche al riguardo non sono disponibili, come confermato da una portavoce dell'ambasciata statunitense a Berna.

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 novembre 2000 - 14:15

Gli elettori all'estero che vogliono esercitare il diritto di voto non si rivolgono infatti alla sede diplomatica, ma direttamente alle autorità dello Stato americano di provenienza.

Tutti, che abbiano votato o no, hanno la possibilità tra martedì e mercoledì di seguire minuto per minuto le operazioni di voto. Numerose emittenti televisive hanno infatti predisposto programmi notturni fino verso le quattro del mattino, quando dovrebbe essere noto il nome del futuro inquilino della Casa Bianca.

A Ginevra è pure previsto un party elettorale in un grande albergo, dove i cittadini americani, ma anche gli appassionati di politica americana, potranno informarsi in tempo reale. Un grande schermo e parecchi computer consentiranno ai partecipanti di seguire in simultanea l'andamento dello scrutinio.

L'attesa legata al «più importante avvenimento elettorale dell'inizio del millennio» dovrebbe finire nelle prime ore di mercoledì, con la proclamazione dei risultati negli Stati più importanti degli USA.

Non tutti hanno però deciso di passare una notte insonne: Todd Levin, per esempio, un musicista di New York residente a Berna da dodici anni, andrà a letto come sempre, limitandosi ad ascoltare i risultati del voto alla radio, mercoledì. Secondo lui, che vinca l'uno o l'altro dei candidati, nel suo paese non cambierà granché.

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?