Previsioni di crescita riviste al ribasso da UBS

Dopo altri istituti, anche UBS ha rivisto verso il basso le previsioni di crescita dell'economia elvetica Keystone

Gli economisti dell'UBS hanno corretto al ribasso le previsioni sulla crescita dell'economia svizzera, a fronte dell'evoluzione della congiuntura nel mondo, in particolare negli USA. Per il 2001 è attesa una crescita dell'1,6 %, mentre per il 2002 le previsioni sono state ridotte all'1 % dal precedente 2,1 %.

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 settembre 2001 - 15:41

L'economia americana sembra avere definitivamente abbandonato il suo percorso di crescita, osserva l'UBS. Dopo l'11 settembre la situazione è drasticamente peggiorata. Sia l'impatto diretto degli attentati, sia l'aumento dell'incertezza sui mercati finanziari dovrebbero deprimere sensibilmente la fiducia dei consumatori e quindi le spese per i consumi.

Gli specialisti dell'UBS prevedono un'evoluzione negativa del prodotto interno statunitense per ben tre trimestri consecutivi (terzo e quarto di quest'anno e primo del 2002). La recessione americana avrà conseguenze anche per il Vecchio continente. Per Eurolandia è attesa ancora una crescita dell'1,4 % nel 2001 e dell'1,1 % nel 2002.

In Svizzera soprattutto il quarto trimeste 2001 e il primo trimestre 2002 dovrebbero risultare piuttosto modesti, scrive la grande banca. La congiuntura elvetica riprenderà quota solo nella seconda metà dell'anno venturo e ritornerà sul sentiero di crescita potenziale (1,8 %) nel 2003, secondo l'UBS.

Il rincaro non dovrebbe rappresentare un problema, prosegue la nota. Per affrontare la forza del franco, la Banca nazionale svizzera (BNS) dovrebbe continuare nei prossimi mesi la sua politica di allentamento monetario.

Secondo le attese dell'UBS, la BNS ridurrà al più tardi entro il 7 dicembre di un altro mezzo punto la fascia di oscillazione del Libor a tre mesi. Un ulteriore taglio di un quarto di punto dovrebbe essere attuato entro la fine del primo trimestre 2002.

L'UBS ritiene che in Svizzera «i consumi registreranno tassi di crescita più modesti sullo sfondo di una disoccupazione in leggero aumento e di redditi reali destinati a crescere solo leggermente rispetto al 2001 (+1 % nel 2002 dopo il 2,9 % di quest'anno). Dopo un tasso dei senza lavoro all'1,8 % quest'anno, l'UBS prevede il 2,5 % nel 2002 e il 2,6 % nel 2003.

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo