Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Prima sezione di boy scout musulmani a Zurigo

I simboli dello scoutismo.

(pfadistiftung.ch)

La Sezione di Zurigo degli scout ha ufficialmente riconosciuto un gruppo scoutistico formato esclusivamente da giovani di religione islamica.

Un'opportunità di formazione per i figli degli oltre 310 mila musulmani che abitano la Svizzera.

Il Korps Al-Kashaf, parola araba che significa appunto scout, è la prima sezione di esploratori musulmani in Svizzera. Fondata lo scorso mese di aprile, è stata ufficialmente affiliata al Pfadi Züri.

Creata sul modello di analoghe associazioni sorte negli scorsi anni in Paesi europei ad accentuata immigrazione musulmana come Germania, Francia, Belgio, l'Al-Kashaf di Zurigo riunisce una settantina di scout tra ragazze e ragazzi.

Obiettivo del primo gruppo scoutistico musulmano elvetico è aiutare i giovani di religione islamica della seconda generazione d'immigrati ad integrarsi nella realtà sociale della Svizzera, professando la fede religiosa.

Idea maturata tre anni fa

L'idea è venuta alla fine del 1999 ad un gruppo di giovani musulmani della seconda generazione: «Viviamo divisi tra due mondi», spiega Rachid Oulouda, figlio di un marocchino e di una svizzera convertita all'Islam, portavoce del neo costituito Scout islamici Svizzera.

La creazione di «Al-Kaschaf» si propone di contribuire al processo di integrazione tra la cultura elvetica, europea, occidentale, del Paese d'adozione, e quella propria ai valori ed alle peculiarità del mondo islamico.

Pari opportunità

I componenti del Korps Al-Kaschaf si cimentano in corse d'orientamento ed attività all'aperto; organizzano la raccolta della carta da riciclare e si riuniscono la sera attorno al fuoco del campo base. Attività di formazione e socializzazione che accomunano gli scout delle 23 associazioni cantonali del Movimento scout svizzero (MSS).

La metodica educativa di «Al-Kaschaf» è quela delle altre sezioni, siano di religione cattolica, protestante o mista. Per Rachid Oulouda "L'obiettivo è consentire a bambini, giovani e giovani adulti, con radici nel mondo islamico, di sviluppare il loro potenziale di crescita in Svizzera, al pari dei coetanei svizzeri".

Un gruppo «conforme all'idea fondamentale del movimento scoutistico: la globalità».

Lo certifica l'associazione zurighese degli esploratori, che lo scorso aprile ha iscritto ufficialmente il Korps Al-Kashaf, al termine del periodo biennale di postulato.

Obiettivo integrazione

«Se fossimo sparsi nelle altre sezioni di scout - precisa Khaled Itani responsabile dell'Islamiche Pfadi Presse - vi sarebbe il forte rischio di un adeguamento eccessivo».

Migliorare la qualità d'integrazione all'interno della società svizzera è l'obiettivo ultimo. Un'integrazione che "deve avvenire lentamente", aggiunge Dominik Ebert, animatore degli esploratori zurighesi. Per lui "il movimento scout è il luogo ideale, il denominatore comune".

I responsabili di «Al-Kaschaf» sono in contatto permanente con quelli delle altre sezioni zurighesi. Segretariato centralizzato e riunioni degli animatori e corsi di formazione in comune sono il modus operandi del progetto.

Alla ricerca della propria via

Coscienti del loro ruolo, le 20 ragazze ed i 50 ragazzi musulmani del Korps Al-Kashaf di Zurigo, sono alla ricerca del loro "essere svizzeri".

Anche in Svizzera l'11 settembre ha in parte mutato prospettive e rapporti tra mondo occidentale ed islamico: l'evidenza nelle domande al portavoce della nuova sezione zurighese di scout islamici.

Il 19.enne scout liceale si è trovato a dover assicurare che «Al-Kaschaf» non è una palestra per la Jihad; a ribadire che nessuno degli iscritti appartiene a gruppi politici occulti.

Situazioni di disagio che gli scout islamici zurighesi vivono e che li portano ad interrogarsi e riflettere sul loro essere svizzeri di confessione musulmana.

swissinfo

In breve

Il movimento scoutistico elvetico apre le porte a sezioni di esclusiva fede musulmana.

Il primo gruppo si chiama Korps Al-Kashaf.

Affiliato a Pfadi Züri, è stato costituito in aprile.

Fine della finestrella

Fatti e cifre

Scoutismo praticato in Svizzera dal 1912
32.000 gli scout iscritti
23 associazioni cantonali
Al-Kashaf: scout in arabo
20 ragazze e 50 ragazzi, il Korps Al-Kashaf

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.