Pro Infirmis accoglie nuove associazioni

La Pro Infirmis ha accolto sabato, durante l'assemblea dei delegati a Berna, 15 nuove associazioni di aiuto ai disabili. Con 21 membri è diventata ora la più grande organizzazione attiva in questo campo in Svizzera.

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 giugno 2001 - 18:12

Il nuovo sistema di sussidi dell'Ufficio federale delle assicurazioni sociali (UFAS) ha infatti come obiettivo di diminuire il numero di partner. Finora 600-700 organizzazioni di aiuto agli handicappati hanno contatti con l'UFAS. In futuro dovrebbero ridursi ad un'ottantina.

In primo luogo ne approfitteranno i diretti interessati, le persone con handicap, che verranno sostenute da organizzazioni con strutture più semplici. Le nuove associazioni che hanno aderito alla Pro Infirmis sono attive nel campo dell'autismo, dei disturbi dell'udito, di quelli psichici, o nell'inserimento sociale. In questo modo intendono rafforzare il loro influsso a livello sociale e politico.

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo