Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Proroga per le case da gioco senza licenza

La misura riguarda anche il Kursaal di Locarno

(Keystone)

Le case da gioco che non hanno ottenuto una concessione dovranno chiudere in giugno anziché alla fine di marzo come inizialmente previsto.

La proroga, decisa dalla Commissione federale delle case da gioco (CFCG), riguarderà 20 casinò e kursaal, fra cui quello di Locarno. I kursaal sono stati informati della decisione prima della fine di dicembre, ha detto martedì all'ats Yves Rossier, direttore del segretariato della CFCG. La decisione è stata presa affinché il personale abbia più tempo per cercare un nuovo impiego.

Non ci sarà invece concorrenza fra le case da gioco costrette a chiudere e quelle che hanno invece ottenuto una licenza di tipo A o B (in Ticino Lugano, rispettivamente Muralto e Mendrisio): secondo Rossier, i primi casinò apriranno i battenti al più presto in estate.

Il Consiglio federale aveva deciso in ottobre che le case da gioco senza licenza dovevano chiudere alla fine di marzo. Contemporaneamente il governo aveva incaricato la Commissione federale delle case da gioco di garantire ai casinò senza concessione una proroga del termine di chiusura fino alla fine di giugno in caso di motivi plausibili, ha spiegato Rossier.

Più tempo al personale per la ricerca di un nuovo lavoro e tre mesi in più di entrate erano motivi validi per indirizzare alla CFCG una richiesta di proroga, ha detto Peter Ulmann, direttore del Casinò Romanix a Rheinfelden (AG), confermando una notizia pubblicata dalla «Fricktaler Zeitung».

swissinfo e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera