Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Regole per gli esami del patrimonio genetico

Le ricerche sul DNA suscitano inquietudine tra la popolazione

(Keystone Archive)

Per impedire abusi, il governo svizzero vuole fissare condizioni precise per ogni tipo di analisi del patrimonio genetico.

Dai test genetici si attendono grandi progressi nella diagnosi e nella terapia di malattie finora incurabili.

Gli esami del patrimonio genetico umano devono essere disciplinati in modo completo, onde proteggere la dignità umana, impedire abusi e garantire la qualità dei test. Il Consiglio federale ha trasmesso mercoledì al parlamento il progetto di legge federale sugli esami genetici sull'essere umano, che contiene le condizioni per procedere ai test.

La scienza compie progressi considerevoli. Le analisi del patrimonio genetico umano contribuiscono alla diagnosi e alla terapia di malattie incurabili. Esse non sono un'«opera del diavolo», ma suscitano paure nella popolazione, ha dichiarato alla stampa la consigliera federale Ruth Metzler.

Secondo il progetto, nessuno può essere discriminato a causa del suo patrimonio genetico. Inoltre, i test genetici potranno essere eseguiti solo con il consenso della persona interessata ed essere prescritti, in linea di principio, soltanto da un medico. Non potranno essere consegnati a qualsiasi persona.

I laboratori che effettuano esami genetici devono inoltre ottenere un'autorizzazione dall'autorità federale competente.

Nessun «figlio su misura»

Nel settore medico, le analisi dovranno avere uno scopo profilattico o terapeutico oppure servire a operare scelte di vita o di pianificazione familiare. Gli esami prenatali non potranno essere utilizzati per la produzione di «figli su misura».

I test non potranno essere effettuati per cercare caratteristiche dell'embrione o del feto che non incidono direttamente sulla sua salute. E nemmeno per determinarne il sesso, salvo che per diagnosticare una malattia.

Test prenatale di paternità

I test prenatali di paternità non saranno vietati. Tuttavia, la donna incinta dovrà sottostare ad un colloquio di consulenza, approfondito, relativo a tutti gli aspetti e le conseguenze dell'operazione.

In generale, l'allestimento di profili di DNA disposti nell'ambito di un procedimento civile o amministrativo al fine di determinare la filiazione o l'identità di una persona, non dovranno permettere ricerche d'informazione sulla sua salute o su altre caratteristiche personali.

Diritto del lavoro e delle assicurazioni

Il progetto pone anche regole per il diritto del lavoro e quello delle assicurazioni. Il datore di lavoro non può, in linea di principio, né domandare un esame presintomatico, né utilizzare i risultati di tale esame già effettuato in precedenza. Gli stessi divieti colpiscono il settore della responsabilità civile.

Le assicurazioni non possono esigere da un proponente un esame genetico. In diversi settori assicurativi (in particolare le assicurazioni sociali e la previdenza professionale) sono altresì vietate la richiesta e l'utilizzazione dei risultati di esami precedenti.

A favore dell'assicurato con rischi elevati, è prevista una disposizione che vieta l'acquisizione di esami nel caso in cui venga stipulata un'assicurazione sulla vita con una somma assicurata fino a 400 000 franchi e un'assicurazione non obbligatoria contro l'invalidità con una rendita annuale di al massimo 40 000 franchi.

Commissione di esperti

Il disegno di legge prevede pure l'istituzione di una Commissione di esperti per gli esami genetici. Questa legge dovrà essere adattata man mano che si otterranno nuove conoscenze, ha sottolineato Ruth Metzler. Sarà proprio compito della commissione di esperti seguire l'evoluzione della scienza in questo settore e attirare l'attenzione sulle lacune legislative.

Le condizioni a cui è possibile allestire un profilo di DNA a fini penali e per l'identificazione di persone sconosciute o scomparse sono invece disciplinate dalla legge sui profili di DNA, che sarà discussa dal Consiglio nazionale la settimana prossima.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

DNA: acido desossiribonucleico, molecola in cui è contenuta l'informazione genetica.
Esame presintomatico: test eseguito per individuare malattie prima della manifestazione di sintomi.
Esame prenatale: analisi genetica effettuata durante la gravidanza per ricercare il patrimonio genetico dell'embrione o del feto.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.