Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Un quarto degli 800 film prodotti annualmente dall'industria cinematografica indiana contiene scene di esterni girate nelle Alpi elvetiche.

(bollywoodworld.com)

Ancora relativamente poco numerosi ma in costante crescita: i turisti indiani sono un mercato promettente per la Svizzera.

Al trend contribuiscono i paesaggi alpini elvetici che spesso appaiono nei films di «Bollywood», la Hollywood indiana.

Mercato in sviluppo

Con un miliardo di abitanti l'India è il secondo Paese più popoloso al mondo ed ha un potenziale di circa 10 milioni di persone delle classi medio-alte che sono in grado di offrirsi viaggi in altri continenti. «L'India è un mercato d'avvenire con un grande potenziale», ha dichiarato Laurence Gabriel, di Svizzera Turismo.

Secondo i dati dell'Ufficio federale di statistica, i pernottamenti in Svizzera di turisti indiani sono passati da 131.000 nel 1998 a 184.000 l'anno scorso, con una crescita del 40 percento. Fra il 2000 e il 2001 l'aumento percentuale è stato del 2,2, mentre nello stesso periodo il numero complessivo dei pernottamenti è calato dell'1%, per attestarsi a 33,6 milioni.

Immagine veicolata dai film

La crescita dei visitatori indiani si è confermata anche dopo l'11 settembre. Svizzera Turismo ammette che i mesi successivi agli attacchi contro gli Usa sono stati difficili. Lo scorso aprile tuttavia si sono registrati 14.200 pernottamenti di turisti indiani in Svizzera, con un aumento del 27,5% rispetto allo stesso mese del 2001.

Come gran parte dei turisti, anche gli indiani sono attirati dall'immagine idilliaca e bucolica della Svizzera, con i suoi prati verdi, i laghi e le montagne innevate. Un fattore supplementare che contribuisce ad alimentare questo interesse è rappresentato dai numerosi film «made in India» con scene girate nei paesaggi più tipicamente elvetici.

Girati in Svizzera molti esterni

Con oltre 800 lungometraggi girati ogni anno, l'industria cinematografica indiana supera addirittura quella americana. Secondo stime di Svizzera Turismo, ogni anno circa 200 film indiani contengono anche scene girate in siti turistici della Svizzera.

I produttori indiani sembrano apprezzare le buone infrastrutture e l'alto grado di organizzazione, ma soprattutto hanno trovato nei paesaggi alpini siti alternativi a quelli della regione del Kashmir, dove oggi sarebbe impensabile montare il set di un film. «Questi film ci fanno una pubblicità incredibile», ammette Laurence
Gabriel.

Paese da sogno

«La Svizzera è un Paese di sogno per il pubblico indiano», sostiene anche l'attrice indiana Rani Mukherjee, in un testo contenuto del catalogo della mostra «Bollywood - Il cinema indiano e la Svizzera», presentata fino all'8 settembre al Museo delle artiapplicate di Zurigo.

Al cinema indiano sarà dedicata anche una speciale retrospettiva del prossimo Festival di Locarno, intitolata «Indian Summer».

swissinfo e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.