Rispuntano in Francia gli orologi di Girard-Perregaux

Il museo Girard-Perregaux potrà ben presto riaprire le porte Keystone

La preziosa collezione di orologi rubata giovedì in un museo di La Chaux-de-Fonds è stata ritrovata sabato nei boschi del Giura francese.

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 luglio 2007 - 10:52

I cronografi erano nascosti tra i cespugli. Il ritrovamento del bottino e l'arresto di due dei presunti rapinatori è il frutto della collaborazione transfrontaliera delle forze di polizia.

Il bottino della rapina milionaria di compiuta il 5 luglio al museo degli orologi di Girard-Perregaux a La Chaux-de-Fonds è stato ritrovato nella vicina Francia nel corso di una vasta battuta effettuata sabato.

Tutti gli orologi erano nascosti nella boscaglia a sud di Valdahon, nella regione che prende il nome dal fiume Doubs. Due sospetti sono stati arrestati, ed è ancora ricercato almeno un terzo uomo, ha comunicato lunedì la polizia del canton Neuchâtel.

Dilettanti allo sbaraglio

Fingendosi fornitori, almeno tre malviventi erano penetrati nel museo giovedì mattina verso le 8.30 e avevano legato e imbavagliato la donna delle pulizie che aveva aperto loro la porta.

Poi avevano rotto le teche che custodivano i preziosi cronografi per andarsene con un bottino valutato a diversi milioni di franchi.

Le modalità della rapina lasciano supporre che gli autori del reato non siano essi stessi dei collezionisti o degli esperti. Tra il centinaio di orologi antichi e contemporanei si trovavano pezzi preziosissimi, come il famoso «Tourbillon sous trois Ponts d'or».

Tutti gli orologi esposti erano inventariati e quindi difficilmente commerciabili.

Alla ricerca del terzo uomo

I due sospetti fermati dalla gendarmeria francese qualche ora dopo la rapina sono originari dei Balcani. La procura francese di Besançon li ha posti agli arresti venerdì e la loro estradizione è già stata richiesta dalla giudice istruttrice svizzera che si occupa del caso.

Per non pregiudicare l'inchiesta in corso, la polizia del canton Neuchâtel non intende svelare dettagli sulla ricerca del terzo sospetto e di eventuali complici.

swissinfo e agenzie

Nella storia dell'orologeria

Le origini di Girard-Perregaux risalgono al 1791.

Nel 1852, Constant Girard fondò la compagnia Girard & Cie. Due anni dopo si sposò con Marie Perregaux.

Nel 1867 e nel 1899 Girard vinse due medaglie d'oro alle esposizioni universali di Parigi grazie ai suoi movimenti Tourbillon.

Nel 1956 fu creata a La Chaux-de-Fonds la fabbrica Girard-Perregaux.

End of insertion

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo