Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Roland Garros ancora stregato per Federer

Roger Federer "deluso ma nello stesso tempo soddisfatto"

(Keystone)

Il numero uno mondiale è stato fermato allo stadio delle semifinali del torneo parigino dall'astro nascente del tennis spagnolo Rafael Nadal.

Roger Federer ha perso in quattro set contro la testa di serie numero quattro, che raggiunge in finale l'argentino Mariano Puerta.

Ancora una volta Roger Federer non c'è l'ha fatta ad approdare all'atto conclusivo della finale del Roland Garros.

In due ore e 47 minuti di gioco, lo spagnolo Rafael Nadal ha sconfitto il tennista svizzero col punteggio di 6-3 4-6 6-4 6-3.

Il basilese troppo irregolare

"È incredibile raggiungere la finale qui dopo aver battuto il numero uno mondiale", ha dichiarato al termine dell'incontro Nadal, che meglio non poteva festeggiare il suo 19esimo compleanno. "Disputare una finale al Roland Garros è un sogno; Federer rimane il miglior giocatore al mondo in tutti gli aspetti del gioco".

"Sono deluso e nello stesso tempo soddisfatto", ha detto da parte sua Federer, che non era mai riuscito ad andare così lontano nel torneo parigino (nelle precedenti edizioni era giunto al massimo nei quarti). Il basilese però promette di non darsi per vinto: "È sicuro che ritornerò qui, ma è comunque un peccato".

Federer rimpiangerà a lungo il suo inizio catastrofico. Incapace di trovare una buona tattica ha offerto il set iniziale a Nadal, concedendogli quattro "break".

Dopo un secondo set che ha fatto ben sperare, il numero uno al mondo è risprofondato in un gioco troppo irregolare, commettendo numerosi sbagli.

Nel quarto set, quando Federer stava conducendo 1-3, Nadal ha tirato fuori tutta la sua grinta, conquistando cinque giochi di fila e chiudendo la partita al suo primo "match ball".

Nadal come Wilander?

Federer, 23 anni, che ad eccezione del Roland Garros ha vinto tutti i titoli del Grande Slam, si inclina così per la terza volta nel 2005, dopo aver perso la semifinale dell'Open di Australia contro il russo Marat Safin e il quarto di finale dei Master Series di Monte Carlo contro il francese Richard Gasquet.

Un 2005 che per il basilese è però tutt'altro che negativo: 46 vittorie e sei tornei vinti sono un bottino pur sempre considerevole.

Rafael Nadal in finale affronterà l'argentino Mariano Puerta (ATP 36), sbarazzatosi del russo Nikolay Davydenko in cinque set, 6-3 5-7 2-6 6-4 6-4.

Lo spagnolo potrebbe raggiungere nella leggenda Mats Wilander, che nel 1982 aveva conquistato la Coppa dei Moschettieri alla sua prima apparizione sulla terra battuta dei campi parigini. Imbattuto in 23 partite su questa superficie, l'astro nascente del tennis iberico dovrà però fare attenzione a Mariano Puerta, un mancino come lui, che potrà permettersi di giocare senza nessuna pressione.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

Roger Federer si è inclinato in semifinale del torneo del Roland Garros allo spagnolo Rafael Nadal in quattro set: 6-3 4-6 6-4 6-3.
Il basilese ha subito la sua terza sconfitta in 49 partite questa stagione.

Fine della finestrella

In breve

Roland Garros è il solo torneo del Grande Slam (i quattro principali tornei dell'anno) che manca ancora nel palmarès di Roger Federer.

Agli Internazionali di Francia, il basilese è stato eliminato tre volte al primo turno, una volta nei quarti di finale e quest'anno in semifinale.

Quest'anno, Federer ha vinto sei tornei: Doha, Rotterdam, Dubai, Indian Wells, Miami e Amburgo.

La scorsa stagione si era imposto 11 volte, conquistando in particolare tre tornei del Grande Slam (Wimbledon, l'Open di Australia e l'US Open) e il Masters, che riunisce i migliori tennisti della stagione.

Fine della finestrella


Link

×