Ruth Dreifuss: viaggio di quattro giorni in Israele e nei territori occupati

Bundesrätin Ruth Dreifuss (Archivbild) ist in den Nahen Osten gereist. Keystone

La ministra dell'interno Ruth Dreifuss ha iniziato giovedì una visita di quattro giorni in Israele e nei Territori palestinesi. La signora Dreifuss incontrerà anche il presidente israeliano Ezer Weizman.

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 maggio 2000 - 18:08

Un'agenda fitta di appuntamenti attende la ministra elvetica durante il suo soggiorno. Giovedì incontra il direttore generale dell'assicurazione malattia e sociale israeliana Jochanan Stessman, nonché i ministri dell'educazione Yossi Sarid e della giustizia Yossi Beilin. Prevista anche una visita all'università di Haifa.

Venerdì, la consigliera federale pronuncerà un discorso su «Cultura ed identità ebraiche nel 21/o secolo» in una conferenza internazionale all'università ebraica di Gerusalemme. Nello stesso ateneo è in programma domenica la cerimonia durante la quale riceverà il dottorato honoris causa, conferitole «per il suo impegno in favore delle donne, della giustizia sociale, contro il razzismo e l'antisemitismo».

Sabato, a Ramallah, Ruth Dreifuss avrà colloqui con rappresentanti dell'Autorità nazionale palestinese (ANP), il ministro della pianificazione e della cooperazione internazionale Nabil Sha'ath e il viceministro dell'educazione Hisham Kuheil. In seguito s'incontrerà con deputati del parlamento palestinese.

Nel corso del soggiorno in Israele, la consigliera federale parteciperà pure all'inaugurazione del Centro svizzero, intestato a Sigi e Lisa Daniel, per la ricerca sui conflitti, la loro gestione e soluzione.

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo