Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Salari alti, ma potere d'acquisto limitato

I salari svizzeri sono alti, ma devono essere paragonati al costo della vita

(swissinfo.ch)

Da un sondaggio online emerge che gli svizzeri guadagnano 65'000 franchi lordi annui, un salario nettamente più elevato rispetto ai vicini europei.

Considerando però l'elevato costo della vita, il potere d'acquisto dei cittadini elvetici non è così grande.

In media, annualmente gli svizzeri hanno un salario lordo di 65'000 franchi (42'000 euro). È quanto scaturisce da un sondaggio effettuato su internet e i cui risultati sono stati pubblicati lunedì.

In un paragone con altri cinque paesi europei, i cittadini elvetici capeggiano con un ampio margine la classifica relativa alle entrate annue: al secondo posto giungono i tedeschi, con 54'000 franchi (35'000 euro), seguiti dai britannici (53'000 franchi, 34'500 euro), dagli austriaci (43'000 franchi, 28'000 euro), dagli italiani (35'000 franchi, 22'500 euro) e dai francesi (32'000 franchi, 20'500 euro).

La consulenza paga di più

Al sondaggio, proposto dal 2001 dal sito jobpilot.ch e da poco anche dal sito monster.ch, hanno partecipato dall'inizio del 2005 fino allo scorso mese di ottobre oltre 97'000 persone, che hanno dovuto rispondere a 20 domande.

«È sempre difficile stabilire dei paragoni internazionali, in particolare a causa della fluttuazione dei tassi di cambio», commenta dal canto suo Werner Aeberhardt, responsabile dell'analisi sul mercato del lavoro in seno al Segretariato di Stato dell'economia (seco), che conferma comunque la tendenza. «Questo genere di studio – aggiunge – è positivo, poiché diversifica le fonti per le analisi».

Stando ai risultati, elaborati dalla Scuola universitaria professionale di Soletta, i salari più elevati sono versati nei settori della consulenza, delle telecomunicazioni e per le professioni scientifiche.

Nel primo settore, lo stipendio lordo è di 91'000 franchi, nel secondo di 86'000 franchi e nel terzo di 85'000.

Al netto differenze meno marcate

La situazione in Svizzera è per contro assai differente se si considera il potere d'acquisto.

Rispetto alla Germania, ad esempio, il salario dei lavoratori svizzeri è del 20% superiore, ma secondo l'indice dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico il costo della vita è del 28% più elevato in Svizzera.

«Con delle misure a lungo termine, la Svizzera sta però cercando di fare diminuire il livello dei prezzi nei settori agricolo, dei servizi pubblici e della sanità», rileva Werner Aeberhardt.

Questa differenza è parzialmente compensata dalle imposte e dai contributi sociali più importanti che devono versare i cittadini tedeschi.

Un altro dato non deve poi essere dimenticato nell'analisi sulle differenze salariali: in Svizzera, sottolineano gli autori dello studio, la durata dell'orario lavorativo è superiore e il numero dei giorni di vacanza è inferiore rispetto ai vicini germanici.

swissinfo

Fatti e cifre

Salario medio lordo in Svizzera: 65'000 franchi
In Germania: 54'000 franchi
In Gran Bretagna: 53'000 franchi
In Austria: 43'000 franchi
In Italia: 35'000 franchi
In Francia: 32'000 franchi
Secondo l'OCSE, nel 2002 la Svizzera era il paese con il costo della vita più alto.
In Svizzera l'indice dei prezzi raggiunge quota 128, in Gran Bretagna 101, in Germania 100, in Austria 95, in Francia 94 e in Italia 86.

Fine della finestrella

In breve

Al test sul salario Monster/jobpilot, lanciato nel 2001, hanno partecipato nel 2004 80'843 persone e nel 2005, fino a metà ottobre, 97'182.

Il questionario anonimo comprende 20 domande (salario, settore lavorativo, formazione, posizione, attività, grandezza della ditta, premi...)

La Scuola universitaria professionale di Soletta ha esaminato le differenze di salario tra i gruppi professionali in Svizzera e ha paragonato il livello dei salari in Svizzera e in Europa.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.