Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Sanità: avanti il prossimo

Tutti sembrano avere qualcosa da dire o da suggerire per far fronte all'esplosione dei costi della salute

(Keystone Archive)

Il Movimento popolare delle famiglie vuole una cassa malati unica. I radicali, un consiglio nazionale della salute. Tutti al capezzale della LaMal.

La seduta speciale del Consiglio federale dedicata alla Legge sull'assicurazione malattia (LaMal) è stata al centro delle riunioni dei gruppi parlamentari PLR, UDC e PS in vista della sessione estiva delle Camere federali, in agenda dal 3 al 21 giugno.

Il gruppo PLR si è detto deluso della mancanza di risultati della seduta speciale e ha proposto la creazione di un consiglio nazionale della salute. L'organo avrebbe il compito di analizzare in maniera approfondita le misure presentate dal governo ed elaborare proposte. Il PLR chiede inoltre un dibattito urgente sulla sanità in occasione della sessione estiva.

PS: fiducia nella revisione

Il PS ritiene invece che le condizioni necessarie per intraprendere le riforme più urgenti esistono già. Quando c'è la volontà politica, si trovano sempre soluzioni, ha affermato il gruppo parlamentare socilista.

Le Camere federali porteranno a termine una buona revisione della LAMal in dicembre se tutti i partiti prenderanno in considerazione gli interessi della popolazione.

UDC: per una svolta

Il gruppo UDC ha ribadito che un cambiamento di sistema è necessario per frenare i costi della salute. Il gruppo UDC esige inoltre che il Consiglio federale riveda la sua pianificazione finanziaria tenendo conto delle spese impreviste.

Le uscite supplementari - hanno affermato i deputati UDC - si stanno accumulando dopo le decisioni prese, in particolare in materia di cassa pensione della Posta e dell'amministrazione, di asili o dell'assicurazione invalidità. Secondo l'UDC, il futuro delle finanze federale non è roseo.

Una cassa malati unica?

E per finire, un'ulteriore proposta. Riunito sabato a Grandson (VD), il Movimento popolare delle famiglie (MPF) ha adottato un progetto d'iniziativa popolare per una cassa malati nazionale unica. Il progetto preveda dei premi in funzione del reddito famigliare e delle prestazioni almeno uguali a quelle contenute nella LaMal 2002.

Il MPF è un'associazione esclusivamente romanda, con sede a Yverdon-les-Bains. Tra i suoi membri conta oggi circa 1300 famiglie. Che, come la maggior parte dei partiti governativi, hanno voluto dire la loro su un tema decisamente d'attualità.

Corpo sano ma febbricitante

Da parte sua, la consigliera federale Ruth Dreifuss valuta positivamente la seduta di clausura del governo svoltasi a Ittingen, in Turgovia. L'incontro "ha dimostrato che siamo in grado di discutere questioni di fondo nonostante le nostre opinioni non sempre convergenti", afferma la Dreifuss in un'intervista pubblicata dalla "Sonntagsblick".

Secondo la Dreifuss, un potenziale risparmio di diverse centinaia di milioni è realizzabile già a partire dalle prime misure proposte dal governo per riformare l'assicurazione malattia.

Sulla "Sonntagszeitung", la responsabile degli interni ha paragonato la LaMal ad un "corpo sano ma febbricitante". Ora, "si tratta di rinforzare questo corpo, perché in futuro sia meno soggetto a questi attacchi di febbre".

swissinfo e agenzie

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×

In evidenza