Prospettive svizzere in 10 lingue

Sanità: Alain Berset sostiene il progetto Managed Care

(Keystone-ATS) L’assistenza integrata sostiene gli sforzi tesi ad assicurare alla popolazione, anche in futuro, un’assistenza sanitaria di elevata qualità a costi sopportabili. Lo ha sottolineato stamani a Berna il consigliere federale Alain Berset, dando il via alla campagna sul progetto Managed Care, in votazione il 17 giugno prossimo.

Secondo il progetto, il significato delle reti di cure integrate risiede nel fatto che medici, levatrici e altri professionisti della sanità o anche ospedali possono riunirsi in reti d’assistenza e accompagnare i propri pazienti durante tutto il trattamento. Pertanto, essi stipulano con uno o più assicuratori-malattie contratti nei quali fissano, tra le altre cose, i criteri e il tipo di garanzia della qualità, lo scambio di dati e le modalità di calcolo delle prestazioni.

Consiglio federale e Parlamento sostengono l’estensione di questi modelli a tutta la Svizzera e invitano dunque i cittadini ad accoglierli. Il ministro della sanità, che su questo tema si è espresso contro la volontà del suo Partito – il PS -, è stato sostenuto dal consigliere di Stato basilese Carlo Conti, presidente della Conferenza svizzera delle direttrici e dei direttori cantonali della sanità (CDS), e dal direttore del Dipartimento cantonale della sanità bernese, Philippe Perrenoud, vicepresidente della CDS.

Le Camere hanno approvato la revisione dell’assicurazione malattie LAMal, che prevede l’introduzione del Managed Care, durante la sessione autunnale del 2011. Contro la revisione è stato tuttavia indetto il referendum da parte delle cerchie dei medici.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR