Sconfitta pesante per l'Italia

A Berna gli olandesi hanno umiliato gli azzurri, imponendosi con un cocente 3-0. Nell'altro incontro del gruppo C, la Francia non è riuscita ad andare oltre il pareggio contro la Romania.

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 giugno 2008 - 22:56

Era dal 1978 che l'Olanda non riusciva a sconfiggere l'Italia in una partita ufficiale. Lunedì sera allo Stade de Suisse di Berna, gli arancioni hanno inflitto una vera e propria lezione alla nazionale allenata da Roberto Donadoni.

Gli uomini di Marco Van Basten hanno impressionato soprattutto nel primo tempo, non lasciando respirare Buffon e compagni. L'Italia è stata trafitta da Van Nistelrooy al 25' (un gol che farà colare molto inchiostro per il sospetto fuorigioco) e da Sneijder sei minuti più tardi. Nella retroguardia italiana si è fatta particolarmente sentire l'assenza di Cannavaro.

Nella ripresa l'entrata in campo – forse tardiva – di Grosso, Del Piero e Cassano ha dato un po' di linfa nuova alla squadra azzurra, che si è gettata in avanti alla ricerca di una rete. A salvare l'Olanda ci ha però pensato Van der Sar, autore di una grande prodezza su una punizione di Pirlo. Sul rilancio, è stato poi Van Bronckhorst a siglare il definitivo 3-0 al 79'.

L'Italia dovrà ora sconfiggere la Romania venerdì a Zurigo, altrimenti per gli azzurri l'Euro sarà già finito.

Nell'altro incontro del cosiddetto girone di ferro, disputato a Zurigo, Francia e Romania si sono lasciate sullo 0-0, dopo un incontro caratterizzato da poche emozioni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo