Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Scontro fra treni a Zurigo-Oerlikon

Un morto e più di 30 feriti, di cui alcuni gravi: questo il bilancio di uno collisione tra due treni a Oerlikon, uno dei nodi ferroviari più importanti della Svizzera.

Il traffico tra Zurigo e il suo aeroporto, così come diversi altri collegamenti interrotti venerdì, sono stati ripristinati.

Una giovane donna morta e 32 feriti, in parte gravi, sono il primo bilancio di uno scontro fra due treni avvenuto venerdì sera nei pressi della stazione di Oerlikon, alla periferia nord di Zurigo. Lo ha indicato Mario Cortesi, portavoce della polizia comunale di Zurigo.

Hans Mundwiler, del corpo pompieri, ha precisato che la donna, di nazionalità ceca, è stata estratta morta dai rottami. Otto persone, tra cui un bambino, sono ferite in modo grave. Gli altri 24 feriti hanno subito fratture delle costole o delle vertebre, e diverse contusioni.

In totale sono deragliate quattro carrozze. Le Ferrovie federali (FFS) hanno annunciato grossi ritardi sulla rete. Perturbato è pure il traffico sulla rete della S-Bahn, la ferrovia che serve l’agglomerato zurighese.

Oerlikon è uno degli snodi più importanti della rete FFS. Le ripercussioni sul traffico ferroviario rischiano di farsi sentire per giorni. Gli intercity e i treni regionali che dalla stazione centrale di Zurigo partono in direzione dell’aeroporto, di San Gallo e di Winterthur verranno deviati. Un servizio di autobus dovrebbe garantire il collegamento con lo scalo aereo.

Semaforo rosso non rispettato?

Secondo Christian Kräuch, portavoce delle FFS, verso le 17.45 il treno regionale che da Zurigo era in viaggio per Costanza, in Germania, è andato ad urtare il fianco del diretto Sciaffusa-Zurigo. La collisione è avvenuta all'uscita dalla stazione di Oerlikon, in direzione dell’aeroporto.

Diversi testimoni oculari hanno detto concordi al telegiornale della TV svizzerotedesca DRS che il treno proveniente da Zurigo ha bruciato un semaforo rosso e non si è fermato a Oerlikon come previsto nell'orario. Il portavoce della polizia dichiara però che è ancora troppo presto per ricostruire con sicurezza la dinamica dell’incidente.

Polizia, pompieri e servizi di soccorso sono entrati subito in azione. In totale sono intervenuti 140 pompieri e, con 25 ambulanze, 70 tra medici e infermieri.

Secondo quanto ha indicato il portavoce della polizia comunale Mario Cortesi, alla stazione di Oerlikon si sono viste scene drammatiche, con persone che giacevano a terra e altre incastrate fra i rottami del treno.

Le FFS hanno attivato una hotline telefonica (0512 - 22 42 più le cifre finali 13 /14/15/ o 16).

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

17:45 all’uscita della stazione di Oerlikon si scontrano due treni
Bilancio alle ore 21 di venerdì sera: 1 morto e 32 feriti, di cui alcuni gravi

Fine della finestrella


Link

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×