Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Scuole per l'infanzia: Svizzera in ritardo

La Svizzera è in ritardo sugli altri paesi in materia di educazione scolastica dei più piccoli. È quanto emerge da uno studio condotto dall'Unicef, l'Agenzia delle Nazioni Unite per l'infanzia. La Commissione svizzera per l'UNESCO raccomanda pertanto di passare da una logica della custodia a una dell'accoglienza e degli stimoli, precisando che famiglia e società hanno ruoli complementari.

Secondo lo studio, limitato ai 25 paesi dell'OCSE (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico), ai primi posti figurano i Paesi scandinavi e la Francia, mentre la Svizzera si situa in fondo alla classifica in compagnia di Australia, Canada e Irlanda, indica in una nota odierna la Commissione nazionale per l'UNESCO.

La Svizzera è pure al penultimo posto in fatto di soldi destinati all'accoglienza extra-famigliare e alle famiglie. Gli investimenti in questo ambito rappresentano soltanto lo 0,2% del PIL elvetico, ovvero appena un quinto della soglia raccomandata dall'OCSE. «Soltanto il Portogallo fa peggio del nostro Paese», aggiunge la


Link

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×