Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Senza lavoro Leggero aumento della disoccupazione in Svizzera

(2)

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nel 2016 il tasso di disoccupazione su base annua si è attestato al 3,3%, lo 0,1% in più rispetto all’anno precedente. Malgrado questo leggero incremento, la Svizzera continua ad avere una situazione privilegiata in Europa.

Dai dati comunicati martedì dalla Segreteria di Stato dell’economiaLink esterno emerge che in media l’anno scorso poco meno di 150'000 persone erano iscritte presso gli uffici regionali di collocamento. In dicembre la situazione si è leggermente degradata, soprattutto a causa di fattori stagionali. Il tasso di disoccupazione è così salito dello 0,2% al 3,5%.

Contrariamente ad altri paesi europei, la Svizzera praticamente non è toccata dal fenomeno della disoccupazione giovanile (15-24 anni). Con una media annua del 3,4%, il tasso è rimasto allo stesso livello dell’anno precedente.

Anche basandosi sulle statistiche dell’Ufficio internazionale del lavoroLink esterno (che definiscono la disoccupazione in maniera più allargata), la Confederazione può ritenersi fortunata. Sempre per quanto concerne la fascia d’età 15-24 anni, la disoccupazione è del 7% in Svizzera. Sullo stesso livello la Germania, con l’8%, mentre sale al 23% in Francia, al 36% in Italia e addirittura al 45% in Spagna. Lo stesso scenario, anche se con differenze più contenute, si ritrova in tutte le fasce d’età.

(swissinfo.ch)

(1)

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.


tvsvizzera.it/mar con RSI (TG del 10.1.2017)

×