Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

SGS in perfetta salute

Dopo i problemi di gestione degli anni '90 SGS è tornata ai vertici mondiali e continua a crescere

(Keystone)

Nel corso del 2006 la SGS ha visto crescere l'utile netto del 19,4% a 443 milioni di franchi. Il fatturato è salito del 15,5% a 3,8 miliardi.

Il buon andamento generale dell'economia svizzera ha determinato risultati positivi anche in altri settori, e le prospettive per l'anno in corso dovrebbero confermare la tendenza.

Il gruppo ginevrino SGS, numero uno mondiale dell'ispezione e della certificazione, ha registrato nell'esercizio 2006 un utile netto in crescita di quasi 20%.

Rispetto al 2005, l'utile operativo è aumentato del 24,3% a 624 milioni, ha comunicato lunedì la SGS. L'incremento del giro d'affari è da ricondurre a una buona situazione sul mercato in tutte le divisioni e regioni. A tassi di cambio costanti, la crescita organica è stata del 10,3% in valute locali.

Il trend positivo dovrebbe proseguire anche nel 2007, ritiene il gruppo ginevrino che a fine esercizio aveva in organico 45'928 persone, in aumento del 10,8%. Il dividendo proposto è di 20 franchi per titolo. SGS conferma l'obiettivo di raggiungere un utile per azione di 80 franchi entro il 2008.

Sondaggio UBS: buone prospettive

Non solo per SGS, ma per tutti i principali settori dell'economia svizzera le prospettive restano positive nel 2007. La crescita degli affari e degli utili non dovrebbe tuttavia più essere così sostenuta come nel 2006, che si è rivelato essere "un'ottima annata", per taluni settori addirittura una delle migliori degli ultimi decenni. Lo afferma un sondaggio della banca UBS condotto presso 4'200 imprese di 27 settori.

Quest'anno gli stimoli maggiori sono attesi per il settore finanziario, la chimica, l'orologeria e l'industria elettrotecnica.

Nel 2006, praticamente tutti i settori hanno approfittato della forte espansione dell'economia elvetica. I giri d'affari più sostanziosi sono stati registrati nell'industria farmaceutica, elettronica, chimica e metallurgica. Bene anche quella orologiera e le banche. Notevoli i progressi nella vendita all'ingrosso, nel turismo e nel settore dell'architettura e dell'ingegneria.

Redditività: i tre settori principali

A livello di redditività, in testa figurano le società finanziarie, farmaceutiche e chimiche. I produttori di beni strumentali hanno realizzato risultati eccellenti grazie alle esportazioni favorite dal corso del franco svizzero. Unicamente gli operatori telecom hanno subito una flessione degli utili, a causa della stagnazione del volume d'affari e degli investimenti nelle nuove tecnologie.

Lo scorso anno la pressione sui prezzi di vendita, in corso dal 2002, si è allentata. Il rialzo del costo dell'energia, delle materie prime e del personale hanno potuto essere trasferiti sui prezzi di vendita grazie alla forte domanda.

In generale i bisogni di manodopera sono stati considerevoli. Nelle telecom e nel commercio al dettaglio gli effettivi sono stati ridotti, mentre negli altri rami sono stati aumentati: incrementi importanti del personale sono stati registrati nell'orologeria, nelle banche, nell'informatica e nelle fabbriche di beni strumentali.

swissinfo e agenzie

In breve

La SGS – Società Generale di Sorveglianza – è una delle più grandi società al mondo per il controllo e la certificazione dei prodotti in commercio.

È presente in 130 paesi con 46'000 dipendenti e un migliaio di uffici.

La società, basata ora a Ginevra, è stata fondata a Rouen (Francia) nel 1878 quale organo di verifica dei cereali provenienti via mare.

Registrata a Ginevra nel 1919, dal 1985 è quotata nella Borsa svizzera.

Fine della finestrella

Fatti e cifre

Nel 2006 la SGS ha registrato un utile netto di 443 milioni di franchi (+ 19,4%)

Il fatturato è salito del 15,5% a 3,8 miliardi.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.