Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Si spende sempre di più per la salute

Gli ospedali gonfiano i costi della salute

(swissinfo C Helmle)

I costi a carico dell'assicurazione malattia di base hanno superato per la prima volta i 20 miliardi di franchi nel 2005.

In un anno, la fattura è cresciuta di oltre un miliardo e si tratta della crescita più forte degli ultimi dieci anni.

«In cifre assolute il rincaro dei costi della salute non è mai stato così forte come nello scorso anno», afferma l'organizzazione mantello delle casse malattia santésuisse in una nota diffusa martedì.

Le spese dell'assicurazione di base sono infatti cresciute di 1,2 miliardi a 20,4 miliardi di franchi.

Aumento per cantone

Per ogni assicurato le spese sono aumentate del 5,6%, una cifra superiore alla media del 5,4% registrata dal 1998. In Ticino l'incremento è stato del 6,9%, nei Grigioni del 4,3%.

La crescita più cospicua è stata registrata nel canton Uri (+10,9%): ciononostante gli urani costano al settore della sanità un quinto in meno dello svizzero medio.

I rincari più contenuti si sono avuti nei cantoni di Neuchâtel (+1%) e Zurigo (+3%). In base a santésuisse i costi in queste regioni erano tuttavia saliti più della media nel 2004. Un andamento simile è tipico: chi un anno cresce solo di poco recupera in quello seguente e viceversa.

Problemi legati al sistema Tarmed

Stando a santésuisse, principale responsabile dell'incremento dei costi è il settore ospedaliero.

Particolarmente forte (+19,6% contro una media del 7,8% negli ultimi quattro anni) è stato l'incremento dei costi ospedalieri ambulatoriali: stando a santésuisse ciò è dovuto all'introduzione del tariffario Tarmed, che prevede un costo predefinito per ogni singola prestazione medica.

Nei nosocomi sono stati registrati grandi ritardi nella fatturazione e parte dei costi del 2004 compaiono perciò nella contabilità dell'anno successivo.

Dal 1998 la crescita annuale della spesa ospedaliera ambulatoriale si situa nettamente sopra la media, afferma l'organizzazione. Uno dei motivi è che sempre più medici che esercitano anche negli ospedali non conteggiano più le prestazioni tramite il proprio studio privato ma attraverso il nosocomio.

Ripartizione dei costi

Complessivamente i costi ospedalieri (ambulatoriali e ricoveri) sono saliti del 9,5%. Lo scorso anno gli assicuratori hanno versato per la prima volta più di 1'000 franchi per ogni assicurato ai nosocomi. Quelli ospedalieri rappresentano il 38% dei costi dell'assicurazione di base.

I costi per i medici e i farmaci sono dal canto loro aumentati del 2,9% ciascuno l'anno scorso e rappresentano ognuno circa un quarto delle spese totali. Il maggiore incremento per i medici si è registrato in Ticino: +8,8%.

Mediamente a livello nazionale ogni assicurato ha acquistato medicinali per 572 franchi. Ma le differenze tra i cantoni sono enormi: gli 808 franchi di Ginevra sono oltre il doppio dei 355 franchi spesi in Appenzello Interno.

I costi per le case di cura e le cure a domicilio (spitex), infine, sono saliti del 6% nel 2005. Ciò significa 269 franchi per ogni assicurato e più o meno il 10% delle spese complessive del settore sanitario.

swissinfo e agenzie

In breve

La legge sull'assicurazione malattia (Lamal) è in vigore dal 1996. Allora l'assicurazione di base è diventata obbligatoria, introducendo il principio della solidarietà tra gli assicurati.

Il principio è quello di garantire a tutti in caso di malattia l'accesso a cure di base complete e sostenibili.

Il sistema è finanziato con premi pro capite che variano da cantone a cantone e da cassa a cassa. Persone con reddito modesto hanno diritto a degli sgravi.

La continua crescita dei premi dell'assicurazione è da anni al centro del dibattito politico elvetico.

Nel 2003, la revisione della Lamal è stata bocciata dal parlamento dopo tre anni di lavori.

Fine della finestrella

Fatti e cifre

La fattura totale delle assicurazioni malattia ha raggiunto i 20,4 miliardi nel 2005.
In media, i costi per ogni assicurato hanno superato i 2700 franchi.
Il settore ospedaliero ha fatto registrare il maggiore aumento dei costi (+9.5%).

Fine della finestrella

Dati dell'OCSE (2003)

Spese globali della salute rispetto al PIL:
Svizzera: 11.5%
Stati Uniti: 15%
Germania: 11.1%
Francia: 10.1%
Italia: 8.4%

Spese pro capite annue per la salute (in dollari):
Svizzera: 3781
Stati Uniti: 5635
Germania: 2996
Francia: 2903
Italia: 2258

Fine della finestrella

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.