Prospettive svizzere in 10 lingue

Siria: Brahimi vuole soluzione crisi a inizio 2013

(Keystone-ATS) Lakhdar Brahimi, inviato speciale dell’Onu per la Siria, ha affermato che la “soluzione” del conflitto nel paese mediorientale “deve avvenire nel 2013, possibilmente prima del secondo anniversario della crisi”.

Durante una conferenza stampa al Cairo, Brahimi ha affermato di avere un piano per la soluzione della crisi. “Ne ho parlato con la Russia e la Siria e credo che queste proposte potranno essere accettate dalla comunità internazionale”, ha precisato dopo un incontro con il segretario generale della Lega araba Nabil al-Arabi.

Brahimi si è detto certo che “una soluzione è ancora possibile anche se la situazione è molto grave e peggiora di giorno in giorno. La crisi siriana è scoppiata nel marzo 2011 con la repressione delle prime rivolte prima di sfociare nel violento conflitto armato.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR