Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Automobili più piccole e meno inquinanti

Da un paio d'anni gli svizzeri preferiscono acquistare veicoli nuovi meno pesanti e che consumano meno carburante. Risultato: il consumo medio nel 2009 è passato al di sotto dei 7 litri ogni 100 km, rileva l'Ufficio federale dell'energia (UFEN).

Le automobili nuove vendute in Svizzera nel 2009 consumavano in media 6,86 litri di carburante ogni 100 km, in diminuzione del 3,9% rispetto all'anno precedente. Parallelamente è pure diminuita la cilindrata media dei veicoli messi in circolazione.

Secondo l'UFE, il calo registrato lo scorso anno è da ricondurre al fatto che gli svizzeri hanno comperato macchine più piccole. Nel 2009, il peso medio a vuoto delle nuove vetture è infatti calato dell'1,7% a 1'448 kg. Si tratta della seconda diminuzione negli ultimi 20 anni (la prima risale al 2008).

L'obiettivo nazionale di riduzione dei consumi non è però ancora stato raggiunto, rileva l'UFEN. Secondo una convenzione firmata nel 2002 dall'Associazione degli importatori svizzeri di automobili (auto-schweiz) e dal Dipartimento federale dei trasporti, il consumo medio sarebbe dovuto scendere a 6,4 litri/100 km già entro il 2008.

Per la prima volta dal 1996, sottolinea l'UFEN, è diminuita la quota dei veicoli diesel, passata dal 33 al 29,3%.

Per quanto riguarda la media delle emissioni di CO2, si è pure riscontrato un calo del 4,6% a 167 g/km (175 g/km l'anno precedente). In questo ambito, però, la Svizzera fa meno bene rispetto all'Unione europea (Ue). A titolo di paragone, nel 2008 la media europea delle emissioni di CO2 era pari a 154 g/km.

L'Ue obbliga i costruttori e gli importatori europei a ridurre la media delle emissioni di CO2 dei veicoli nuovi a 130 g/km entro il 2015 e a 95 g/km entro il 2020.

swissinfo.ch e agenzie


Link

×