Quali sono i vostri progetti per la pensione?

L'Unione europea ha proclamato il 2012 anno dell'invecchiamento attivo. Un modo per sensibilizzare la popolazione e il mondo politico sulle potenzialità degli anziani e il loro ruolo nella società.

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 giugno 2012 - 11:00

Lasciarsi dietro alle spalle lavoro e colleghi è però spesso fonte di preoccupazione. Come vi state preparando alla pensione? Quali sono i vostri sogni? E i vostri timori? Come pensate di organizzare la vostra vita quotidiana? In che misura questa importante tappa può influenzare le relazioni sociali e famigliari? Dite la vostra.

Invecchiamento attivo

L'anno europeo 2012 promuove l'invecchiamento attivo in tre settori:

Occupazione – con il crescere dell'aspettativa di vita in Europa, aumenta anche l'età pensionabile. Molti lavoratori temono però di non riuscire a conservare la loro attuale occupazione o a trovare un nuovo impiego fino al momento della pensione. L'anno europeo mira dunque a sensibilizzare il mondo politico e professionale affinché garantisca anche agli anziani migliori opportunità lavorative.

Partecipazione alla vita sociale – andare in pensione non vuol dire diventare inattivi. L'anno europeo intende dare risalto al contributo sociale e culturale che gli anziani danno alla società,  prestando assistenza a chi ne ha bisogno, occupandosi dei famigliari o  facendo opera di volontariato.

Autonomia –Invecchiare attivamente vuol dire anche dare la possibilità alle persone di conservare il controllo della loro vita il più a lungo possibile, garantendo un ambiente più sereno a malati e a disabili.

(Fonte: Anno Europeo dell'invecchiamento attivo)

End of insertion

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo