Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Il tempo passa, i nomi restano



Come li chiamiamo?

Come li chiamiamo?

(RDB)

Lara e Luca sono i nomi preferiti dai genitori svizzeri. È quanto emerge dalla hit-parade 2009 pubblicata lunedì dall'Ufficio federale di statistica.

In materia di nomi, gli svizzeri non sembrano dar prova di eccessiva stravaganza. Gli "eroi" sportivi non fanno breccia. Roger, ad esempio, non compare tra i primi 50 nomi preferiti. E dire che nel 2009 ha vinto Roland Garros e Wimbledon. Forse per convincere i genitori elvetici a battezzare il loro pargolo con il nome di uno sportivo, dovrebbe nascere un Maradona rossocrociato (i Diego di Napoli ne sanno qualcosa).

Unica eccezione – ma ancora tutta da dimostrare – il nome Lara, al primo posto nella Svizzera tedesca e al secondo nella Svizzera francese. Il sorriso e il talento della sciatrice ticinese forse sono entrati nel cuore degli svizzeri. Ma bisogna pure notare che questo nome era già molto gettonato nel 2007, quando Lara Gut era conosciuta solo a un ristretto pubblico di appassionati.

Lo stesso vale per le stelle dello spettacolo. Certo, di attori che si chiamano Luca ve ne sono sicuramente molti. Sì, ma Luca cosa?

Nessun nome 'politico'

Qualcuno obietterà che Leon (2° nella Svizzera tedesca) è comunque il personaggio di un famoso film di Luc Besson. Bene, ma in questo caso le istituzioni di protezione dell'infanzia dovrebbero forse preoccuparsi: che tipo di genitori sono coloro che battezzano il loro figlio con il nome di un sicario?

Unica eccezione Alice, salito nella Svizzera francese dal 26esimo al 13esimo posto. Forse il film di Tim Burton ha riportato in auge un nome che stava declinando.

Chi pensa che il destino sia racchiuso nel nome deve quindi cominciare a preoccuparsi: la Svizzera rischia di ritrovarsi in un futuro prossimo con ben pochi campioni e stelle.

E soprattutto rischia di ritrovarsi senza politici. Nell'elenco dei primi 50 nomi preferiti nelle quattro regioni linguistiche del paese, non vi è traccia di pupi che si chiamano Moritz, Didier, Ueli o Hans-Rudolf. E tantomeno Evelyne, Micheline o Doris. I nomi dei sette consiglieri federali non fanno assolutamente sognare.

Tutt'al più nella Svizzera francese compare al 25esimo posto il nome Nicolas. Ma conoscendo il malcelato astio che molta gente di questa regione nutre nei confronti dei cugini francesi, è difficile pensare che nella scelta di questo nome vi sia qualche pensiero nascosto. Tanto più che Carla non sembra convincere gli svizzeri.

Chi scende e chi sale

A piacere sono invece soprattutto Luca e Lara. Nella Svizzera tedesca, il primo nome (scelto per 321 nuovi nati) ha soppiantato Tim, al primo posto nel 2008 e 2007. Mentre Lara è stato per il secondo anno di seguito il nome preferito per le bambine.

Nella Svizzera francese i Nathan (133) o le Emma (141) non avranno problemi tra qualche anno a reclutare persone che si chiamano con lo stesso nome, eventualmente per fondare un'associazione di lotta contro la mancanza di originalità. Per il terzo anno di fila, infatti, questi due nomi sono stati i più gettonati, davanti agli onnipresenti Luca e Lara.

Nella Svizzera italiana, invece, i nomi più popolari fra i nuovi nati del 2009 sono stati Leonardo (32) e Giulia (42). Il primo ha superato Alessandro, in testa nel 2008 e 2007, mentre il secondo si è confermato il preferito per il secondo anno di seguito. Nella Svizzera romancia, infine, primo posto per Leandro, Livio, Nando e Nico (con 3 ognuno) e – manco a dirlo – Lara (4) tra le femmine.

Daniele Mariani, swissinfo.ch

Hit parade dei nomi

Svizzera tedesca
Luca 321
Leon 318
Nico 287

Lara 356
Laura 280
Mia 258

Svizzera francese
Nathan 133
Luca 127
Noah 126

Emma 141
Lara 100
Chloé 92

Svizzera italiana
Leonardo 32
Matteo 31
Mattia 30

Giulia 42
Sofia 40
Martina 36

Svizzera romancia
Leandro 3
Livio 3
Nando 3
Nico 3

Lara 4
Lea 3
Romina 3

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×