Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

L'ambrosia quest'anno non causerà problemi agli allergici

Per chi soffre di allergie ai pollini, la primavera è una lunga stagione di raffreddore e lacrime. Quest'anno però c'è almeno una buona notizia: i pollini dell'ambrosia sono pochissimi.

La campagna di estirpazione della pianta di origine nordamericana, che negli ultimi anni si era fortemente diffusa, ha portato i suoi frutti, ha indicato martedì la stazione di ricerca Agroscope Changins-Wädenswil.

Secondo Christian Bohren, ricercatore della stazione agronomica, i luoghi dove il vegetale ha trovato terreno fertile sono ormai conosciuti, ciò che facilita la lotta. Inoltre la popolazione si è impegnata a segnalare la presenza di questa pianta.

Un impegno senz'altro non disinteressato, poiché in Svizzera sono circa 1,5 milioni coloro che soffrono di allergie ai pollini. L'ambrosia fa parte di quelle piante che provocano le reazioni più forti. Minime quantità del pulviscolo giallo o arancione prodotto dalle piante bastano per scatenare i sintormi del raffreddore da fieno e perfino attacchi d'asma.

swissinfo.ch e agenzie


Link

×