Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Ondata di caldo sulla Svizzera

Non accenna a diminuire la morsa del caldo che attanaglia l'Europa da ormai due settimane: questo week-end potrebbe raggiungere un nuovo picco, con conseguenze importanti anche sui livelli di concentrazione di ozono.

Venerdì le temperature hanno raggiunto i 34° a Coira (Grigioni), 33° a Sion, Ginevra e Basilea. Stando al bollettino di MeteoSvizzera, la situazione è destinata a peggiorare nel finesettimana: basti notare che nella notte tra venerdì e sabato, a Basilea e Lugano la colonnina del mercurio è rimasta sopra i 20 gradi, e in mattinata in pianura vi erano già 25°.

Con l'aumento delle temperature, la situazione si fa difficile anche sul fronte dell'ozono, con 257 microgrammi per metro cubo misurati a Lugano, oltre il doppio rispetto al valore autorizzato, indica l'Ufficio federale dell'ambiente. Il limite di 120 mg/m3 è stato superato venerdì in tutte le stazioni di misurazione, tranneJungfrau e Davos.

MeteoSvizzera, l'Ufficio federale di meteorologia e climatologia, ha prolungato fino a mercoledì l'allarme canicola in Ticino, a Basilea, nei Grigioni e nel Liechtenstein. "La canicola può rapidamente avere effetti negativi sulla salute delle persone anziane, dei malati cronici e dei bambini" ha messo in guardia l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), che fornisce anche alcuni consigli per proteggersi dal caldo (vedi Pdf a destra).

La Svizzera non è l'unico paese sotto la morsa del caldo. Nel Regno Unito, il numero di decessi è notevolmente aumentato in queste due settimane, hanno indicato le autorità sanitarie. In Francia, dopo il ricordo della canicola del 2003 che aveva provocato la morte di 14'800 persone è ancora molto presente, sono stati lanciati diversi allarmi negli ultimi giorni.

swissinfo.ch e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×