Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Trovato in Germania bambino scomparso in Svizzera Dal gioco online al sequestro, le insidie nascoste nella rete

Come proteggere i ragazzi dai pericoli di adescamento su internet? Un esperto intervistato dalla televisione svizzera fornisce consigli, dopo il caso di Paul, un dodicenne scomparso in Svizzera e trovato in Germania nell'abitazione di un uomo che lo aveva contattato tramite un gioco interattivo online.

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il ragazzino, scomparso il 18 giugno a Gunzgen, nel cantone di Soletta, è stato liberato la notte tra il 25 e il 26 giugno da un commando speciale della polizia tedesca a Düsseldorf, nell’appartamento di un cuoco di 35 anni. Il bambino, che è in buone condizioni di salute, ha potuto riabbracciare rapidamente i genitori, giunti a Düsseldorf. Tutta la famiglia è assistita da psicologi e medici.

Se è già certo che Paul e il suo sequestratore erano entrati in contatto tramite un gioco interattivo su internet, gli investigatori dovranno ancora appurare come il ragazzino sia giunto in Germania e indagare sulle attività del 35enne. 

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

swissinfo.ch e tvsvizzera.it (TG RSI del 26.06.16)

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×

In evidenza