Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Spagna e Brasile, statisticamente favorite

Chi vincerà il Mondiale? Qualche pronostico a poche ore dal calcio d'inizio (Keystone)

Chi vincerà il Mondiale? Qualche pronostico a poche ore dal calcio d'inizio (Keystone)

(Keystone)

Chi vincerà i Mondiali di calcio in Sudafrica? Un matematico svizzero è convinto di conoscere la risposta, ma con ogni probabilità a trionfare non saranno i rossocrociati.

Secondo i calcoli di Roger Kaufmann, il Brasile e la Spagna – che è nello stesso gruppo della Svizzera –hanno tutte le carte in regola per conquistare la Coppa del mondo. Quanto alla squadra di Ottmar Hizfeld, arriverà probabilmente soltanto agli ottavi di finale.

Appassionato di calcio e analista presso una compagnia di assicurazione, Roger Kaufmann utilizza criteri come la classifica mondiale e la media delle reti segnate ad ogni partita per stabilire le sue previsioni. Senza contare i vantaggi di giocare in casa per il Sudafrica e le altre squadre del continente, sottolinea Kaufmann che attualizzerà i suoi calcoli progressivamente.

Bisognerà comunque attendere il 16 giugno per vedere la nazionale elvetica scendere in campo a Dubai, contro la Spagna. Nelle ultime due amichevoli, la Svizzera ha mostrato qualche incertezza, perdendo di fronte al Costa Rica (0-1) e pareggiando con l’Italia (1-1), ma Ottmar Hizfeld ha tenuto a tranquillizzare i fan sullo stato di forma dei suoi giocatori.

Matematicamente, la Svizzera ha comunque qualche chance di successo in Sudafrica. Nella prima fase, i rossocrociati hanno il 40% di possibilità di «non perdere», spiega Roger Kaufmann a swissinfo.ch. Ma per diventare campioni del mondo, le probabilità di Alex Frei e compagni scendono drammaticamente all’1,1%.

Stando ai calcoli di Kaufmann, la finale vedrà opporsi le detentrici del titolo europeo – la Spagna – e la prima squadra nella classifica FIFA, il Brasile. Le due compagini hanno il 15% di possibilità di vittoria.

Minaccia spagnola

La Svizzera inizia così il torneo contro una delle squadre favorite. Stando a Roger Kaufmann, la Spagna ha il 60% di possibilità di vittoria, contro il 15% della Svizzera. Nel 25% dei casi, la partita finirà in pareggio.

La formula dei Mondiali prevede che siano soltanto le prime due squadre di ogni girone – su un totale di otto – ad accedere agli ottavi. Nel gruppo H, la Spagna (numero due al mondo) non dovrebbero avere particolari difficoltà, mentre il Cile (numero 18), la Svizzera (24) e l’Honduras (38) se la giocheranno verosimilmente alla pari.

«In molti ritengono che la Svizzera batterà l’Honduras e il Cile, ma secondo i miei calcoli le probabilità non sono alte. Anche contro il Cile, la Svizzera non è davvero favorita, entrambe le squadre hanno le stesse possibilità di vittoria».

Pronostici diversi

Attualmente, la Corea del Nord è la selezione con le minori opportunità di vittoria, pari allo 0,1%. Ma non è mai detta l’ultima parola, precisa il ricercatore 36enne, nemmeno per la squadra Svizzera. D’altronde nel 2004 la Grecia ha conquistato il Campionato europeo di calcio. Lo stesso fece la Danimarca nel 1992, battendo in finale la Germania.

Roger Kaufmann non è l’unico matematico a lanciarsi in simili pronostici. I "bookmaker" danno la Spagna vincente per 4-1, davanti al Brasile (5-1), ad Inghilterra e Argentina (entrambe 7-1). La Svizzera è quotata 200-1.

Anche diversi economisti si sono cimentati in questo esercizio. Gli esperti dell’UBS, ad esempio, ritengono che la Coppa del Mondo andrà al Brasile, mentre hanno scartato Spagna e Inghilterra a causa delle pessime esperienze racimolate agli ultimi mondiali.

Di fatto, la "Seleccion" non è mai riuscita a portarsi a casa un Mondiale, mentre il Brasile si è aggiudicato questo importante appuntamento in cinque occasioni. L’Inghilterra lo ha vinto una volta soltanto, nel 1996 in casa. Infine, anche Goldman Sachs punta sul Brasile, mentre JP Morgan sostiene l’Inghilterra, per la gioia dell’isola.

Qualche dritta per Hitzfeld

Oltre ad offrire i suoi pronostici, Kaufmann elargisce anche qualche consiglio al tecnico della nazionale rossocrociata. Se al termine della prima partita, le due squadre saranno ancora ferme sull’1-1, Hitzfeld dovrebbe assumersi il rischio di passare all’attacco. Una scelta, secondo Kaufmann, statisticamente più vincente di un ripiego in difesa.

Una vittoria 2-1 aumenterebbe sensibilmente le probabilità di passare il turno, spiega il matematico. «Non si tratta di un’affermazione puramente intuitiva. Molti svizzeri definirebbero un pareggio con la Spagna un successo e sarebbero contrari a una tattica troppo rischiosa».

Un altro suggerimento: i giocatori dovranno evitare di prendere dei cartellini rossi nella prima parte perché sarebbe peggio che rimediare un gol, perlomeno a livello statistico».

E come sono stati accolti finora i consigli di Kaufmann? «Sfortunatamente, Hitzfeld non mi ha ancora chiamato», commenta Kaufmann. «Però mi piacerebbe poter discutere con lui un giorno di queste probabilità».

Isobel Leybold-Johnson, swissinfo.ch
(Traduzione dall’inglese, Stefania Summermatter)

Le partite del girone H

16 giugno: Honduras-Cile

16 giugno: Spagna-Svizzera

21 giugno: Cile-Svizzera

21 giugno: Spagna-Honduras

25 giugno: Cile-Spagna

25 giugno: Svizzera-Honduras

Fine della finestrella

Svizzera in Sudafrica

Portieri:
Diego Benaglio (Wolfsburg), Marco Wölfli (Young Boys), Johnny Leoni (Zurigo).

Difensori:
Mario Eggimann (Hannover), Stéphane Grichting (Auxerre), Stefan Lichtsteiner (Lazio), Philippe Senderos (Arsenal/Everton), Ludovic Magnin (Zurigo), Steve Von Bergen (Herta Berlino), Reto Ziegler (Sampdoria).

Centrocampisti:
Tranquillo Barnetta (Bayer Leverkusen), Valon Behrami (West Ham), Gelson Fernandes (St. Etienne), Benjamin Huggel (Basilea), Gökhan Inler (Udinese), Marco Padalino (Sampdoria), Pirmin Schwegler (Francoforte), Xherdan Shaqiri (Basilea), Hakan Yakin (Lucerna)

Attaccanti:
Eren Derdiyok (Bayer Leverkusen), Alexander Frei (Basilea), Blaise Nkufo (Twente), Albert Bunjaku (Norimberga).

Di picchetto:
Fabio Coltorti (Santander; portiere), François Affolter (Young Boys; difensore), Fabian Lustenberger (Hertha Berlino; centrocampista), Nassim Ben Khalifa (Grasshopper; centrocampista). Valentin Stocker (Basilea; attaccante).

Fine della finestrella


Link

×