La SSR ridurrà le spese di 100 milioni di franchi, di cui 10 milioni presso la RSI. È quanto deciso ieri dal Consiglio di amministrazione, che ha approvato in grandi linee il piano di risparmio proposto dalla Direzione generale.

È prevista la soppressione di circa 250 posti di lavoro a tempo pieno.

Come annunciato in seguito alla bocciatura dell'iniziativa No Billag da parte del 71,6% dei cittadini svizzeri il 4 marzo, la SSR lancia un programma di riforme a lungo termine, informa un comunicato odierno la Società svizzera di radiotelevisione (SRG SSR).

Dopo consultazione delle parti sociali, il piano di risparmio e d'efficienza sarà esaminato in dettaglio a fine anno dal Consiglio d'amministrazione, in vista della sua attuazione a gennaio 2019.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.