Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Successo per una Street Parade "torrida"

Voglia di ballare nonostante l'afa e il caldo

(Keystone)

La dodicesima edizione della Street Parade ha preso il via sabato a Zurigo sotto un sole cocente. 900mila appassionati di musica techno hanno partecipato alla grande manifestazione.

25 carri sono sfilati lungo le strade della città. Domenica la festa continua con decine di party.

Memori della pioggia che l'anno scorso aveva guastato la festa, gli organizzatori della Street Parade di Zurigo quest'anno si erano dati uno slogan bene augurante: “Let the sun shine”, che il sole risplenda.

E il sole li ha presi in parola: il “rave di strada” che ogni estate scuote dal suo torpore la città svizzera, sabato si è consumato non solo nel solito tripudio di techno e di colori ma, a causa degli oltre 34 gradi di temperatura, anche in una sudata indimenticabile per gli oltre 900mila partecipanti venuti da tutta l’Europa.

L'Associazione della Street Parade ha dedicato l'edizione di quest'anno all'Unicef, l'Organizzazione delle Nazioni Unite per la protezione dell'infanzia, mettendo a disposizione spazi pubblicitari gratuiti per la raccolta di offerte.

La Street Parade - hanno fatto sapere gli organizzatori - quest'anno ha battuto tutti i record, superando persino la più celebre Love Parade di Berlino, che il mese scorso ha visto la partecipazione di 750 mila persone.

Sanitari in azione

All’edizione di quest’anno, complice le temperature di oltre 35 gradi, sono stati registrati numerosi interventi dei sanitari.

Gli addetti hanno dovuto assistere sabato circa 1000 persone, il doppio del numero registrato nell'edizione record del 2001. Sono state ricoverate in ospedale 116 persone, nessuna per ferite gravi.

I servizi sanitari avevano previsto una giornata carica di lavoro ed erano presenti in forze.

Situazione tranquilla invece sul fronte della polizia: la Street Parade si è svolta praticamente senza alcun incidente.

Otto persone sono state arrestate per droga o per vendita abusiva di gas esilarante (ossido di azoto, usato in anestesia e così chiamato perché, se respirato per breve tempo, provoca una sorta di ebbrezza).

Altre 18 persone sono state denunciate per reati analoghi. Dopo mezzanotte la polizia è dovuta intervenire nei quartieri una quarantina di volte chiamata dagli abitanti che si lamentavano per la musica a volume troppo alto dei party.

Per la prima volta la polizia cittadina ha anche assunto un compito di coordinamento dello spazio aereo sopra il lago, registrando 65 aerei, sei elicotteri e un dirigibile.

Le forze dell'ordine avevano chiesto il diritto di controllare lo spazio aereo e di infliggere sanzioni, ma l'Ufficio federale dell'aviazione civile (UFAC) aveva rifiutato sostenendo che la polizia non era in grado di espletare questo compito.

“Let the sun shine”

La manifestazione ha preso il via nel primo pomeriggio. Incuranti del sole implacabile, centinaia di migliaia di giovani hanno ballato per ore nelle strade, al suono assordante della techno music sparata dagli altoparlanti dei 25 carri che sfilavano lungo il percorso.

Per l'insopportabile afa, i giovani “raver” si sono ben presto sbarazzati di magliette e pantaloni e in migliaia hanno continuato la festa in mutande.

Le autorità cittadine avevano disseminato il percorso di docce mobili ma, a causa del caldo, almeno 350 persone sono state colte da malore e 31 di loro hanno dovuto essere ricoverate in ospedale.

L'edizione 2003 della Street Parade non poteva essere più diversa da quella dello scorso anno, quando la festa era stata accompagnata da una pioggia incessante, con una temperatura di poco superiore ai 15 gradi.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

Alla dodicesima edizione della Street Parade hanno partecipato 900mila persone
25 carri, chiamati „Love mobile“, sono sfilati lungo un percorso di 2,4 km
130 operatori sanitari hanno accompagnato la manifestazione
Il termometro è salito a 34 gradi

Fine della finestrella


Link

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×