Prospettive svizzere in 10 lingue

Svizzera miglior paese per vivere nel 2030

(Keystone-ATS) Dove bisogna nascere nel 2013 per condurre nel 2030 una vita caratterizzata da benessere, sicurezza e salute? Economisti hanno trovato una risposta scientifica: in Svizzera.

L’istituto di ricerca Economist Intelligence Unit (EIU), società “sorella” della rivista britannica “The Economist”, ha pubblicato una classifica chiamata “Where-to-be-born-Index”, la quale indica in quale paese è meglio nascere nel 2013.

“Confortevolmente in testa”, scrive il periodico, si piazza la Svizzera, secondo quanto riferisce oggi il domenicale “Sonntag”. L’ultima volta che è stato calcolato l’indice, nel 1988, in prima posizione si trovavano gli Stati Uniti, seguiti da Francia e dall’allora Germania dell’Ovest. La Svizzera era 13esima.

L’indice tiene conto di diversi fattori, quali indicatori del benessere (incluse previsioni fino al 2030), tassi di criminalità, dati sulla salute, fiducia nelle istituzioni ed evoluzione demografica.

Ad eccezione dell’Australia (seconda) e del Canada (nono), tra i primi dieci si trovano solo paesi di piccole dimensioni: Norvegia (terza), Svezia (quarta), Danimarca (quinta), Singapore (sesto), Nuova Zelanda (settima), Olanda (ottava) e Hong Kong (decimo). Gli USA sono scivolati al 16esimo rango, soprattutto a causa dell’enorme debito pubblico che erediteranno i neonati. All’ultimo posto degli ottanta paesi presi in considerazione si piazza la Nigeria, preceduta da Kenya e Ucraina.

Articoli più popolari

I più discussi

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR