Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Svizzeri d'Italia e diritto di successione

Archiviato il congresso di Levico Terme, il Collegamento Svizzero in Italia dà appuntamento al 24 e 25 aprile del prossimo anno ad Acqui Terme, in provincia di Alessandria (Foto: www.collegamentosvizzero.it)

Svizzeri d'Italia riuniti nella fine settimana a Levico Terme, in Trentino, per il 64.mo congresso annuale del Collegamento Svizzero.

215 svizzeri residenti in Italia hanno partecipato nella fine settimana in Trentino all'annuale congresso del Collegamento Svizzero in Italia, giunto alla sua 64.ma edizione. Il tema discusso è stato quello del diritto di successione che si applica agli svizzeri residenti in Italia.

Scelta da ponderare

Diciamo subito che non è facile capire qual è il diritto successorio che si applica agli svizzeri residenti in Italia. Lo ha spiegato bene l'avvocato milanese Ugo Guidi che assieme al cugino avvocato luganese Davide Enderlin ed alla dottoressa Fontana hanno esposto all'attento i principî generali del diritto successorio italiano e svizzero, alla luce anche del diritto internazionale privato.

Dagli esposti degli oratori è emerso che per i cittadini svizzeri residenti in Italia si applica il diritto successorio italiano, sempre che non si decida espressamente di preferire quello elvetico attraverso uno strumento giuridico definito "professio juri". Una scelta possibile unicamente per coloro che non possiedono la doppia nazionalità, perché altrimenti si applica automaticamente il diritto italiano.

Dare qui delle indicazioni generali è molto difficile e potrebbe essere fuorviante. Gli interessati, come ha indicato a swissinfo il presidente del Collegamento Svizzero in Italia Robert Engeler, possono prendere contatto direttamente con il segretariato del Collegamento in via Palestro a Milano, dove otterranno i nominativi di esperti legali per una consulenza personalizzata.

Legali non sempre all'altezza

In Italia il problema maggiore, per i residenti svizzeri che decidono di regolare la loro posizione ereditaria, è quello di trovare avvocati in possesso delle sufficienti conoscenze giuridiche in materia. Lo ha sottolineato anche l'avvocato Ugo Guidi, leggendo una lettera di una connazionale che si è rivolta a diversi legali, dai quali ha però ottenuto risposte contraddittorie: "E' una scelta molto complicata -ha ribadito l'avvocato Guidi, oratore principale del congresso- anche per un professionista serio e che ci si metta di buzzo buono. Per capire la materia ed arrivare alle conclusioni migliori per il cliente, nel senso di decidere se andare in un senso o nell'altro, ci vogliono sempre almeno tre o quattro giorni".

Il consiglio migliore per gli interessati al diritto di successione, oltre ad avvalersi di un legale indicato dal Collegamento Svizzero in Italia, è di avere ben presente che la scelta di un sistema successorio o di un altro "deve essere fatta sulla base dei benefici maggiori per gli eredi", come ha indicato l'avvocato e notaio luganese Davide Enderlin.

Tema di interesse generale

L'interesse degli svizzeri d'Italia per il diritto successorio si è evidenziato non solo con la forte partecipazione al congresso, ma anche con le numerose domande poste ai relatori sia dai presenti sia da chi non è potuto intervenire personalmente, ma ha inviato per posta o e-mail richieste di delucidazioni e spiegazioni. "Già da qualche anno -ha dichiarato a swissinfo Ignazio Bonoli, redattore responsabile della Gazzetta Svizzera, il mensile dei circa 40 mila svizzeri residenti in Italia- il Collegamento fa questo tipo di incontri su temi quali l'AVS, la cassa pensione, eccetera, argomenti che toccano da vicino i nostri connazionali residenti nella Penisola".

Il mensile degli svizzeri d'Italia, distribuito gratuitamente in 25 mila copie agli iscritti ai consolati, avrà prossimamente anche un'edizione on line su Internet, come ha preannunciato il presidente del Collegamento Svizzero in Italia Robert Engeler: "Entro la prima metà del 2003 la Gazzetta Svizzera sarà fruibile anche su Internet. L'edizione on line non rimpiazzerà comunque quella tradizionale -ha aggiunto Engeler- poiché proporremo solo un riassunto dei principali articoli".

L'edizione in Internet della Gazzetta Svizzera consentirà di aggirare uno dei maggiori ostacoli del mensile diretto da Ignazio Bonoli: la distribuzione. "Da alcuni anni -ha dichiarato Bonoli- abbiamo deciso di spedire il giornale direttamente da Milano per accorciare i tempi di distribuzione e ridurne le spese, dopo che in Svizzera le poste hanno aumentato le tariffe. La soluzione non è però ancora ideale poiché registriamo sempre notevoli ritardi. Molti abbonati non hanno ancora ricevuto l'ultima edizione nonostante sia stata spedita da oltre due settimane".

Arriverderci ad Acqui Terme

Conclusa la parte congressuale, l'annuale appuntamento degli svizzeri d'Italia è proseguito sabato sera con la tradizionale cena di gala, allietata dal coro di Pfäffikon, 52 coristi invitati a Levico Terme per l'occasione dal Circolo Svizzero del Trentino, che ha curato l'organizzazione logistica dell'appuntamento, conclusosi domenica dopo la visita guidata al centro storico di Trento.

Archiviata la 64.ma edizione dell'annuale congresso, il Collegamento Svizzero in Italia guarda già all'edizione del prossimo anno che si terrà ad Acqui Terme, in Piemonte. Tema all'ordine del giorno: le elezioni federali dell'ottobre 2003. "Siamo a disposizione dei colleghi del Circolo Svizzero del Piemonte Sud -ci ha confidato Rodolfo Menna, presidente del Circolo Svizzero del Trentino- per trasmettere loro la nostra esperienza organizzativa ed aiutarli a migliorare sempre più i nostri congressi".

Per gli svizzeri d'Italia l'appuntamento è dunque fissato già fin d'ora per il 24 e 25 maggio del prossimo anno ad Acqui Terme, in provincia di Alessandria, mentre nel 2004 il congresso del Collegamento Svizzero in Italia ritorna al Sud, a Napoli.

Sergio Regazzoni, Levico Terme


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×

In evidenza